Dove andiamo / Alla Sala Truffaut ‘il documentario ‘Sororidad’

Racconta 30 anni di attività del centro anti violenza di Modena

29 novembre

Oggi alle 21.30 jam session condotta dal Free Quartet al “Centrale 66” in via Dell Abate 66 a Modena. Ad aprire il concerto ci sarà Mario Parisini, estroso saxofonista che sarà accompagnato da Cesare Vincenti alla chitarra, Lucio Bruni al piano, Glauco Zuppiroli al contrabbasso e Andrea Burani alla batteria. Info e prenotazione 328 5460598.

Omar Pedrini, ex leader dei Timoria, presenterà all’auditorium Bavieri di Castelnuovo il suo libro “Dentro un viaggio senza vento” nel terzo appuntamento della rassegna Note al Lennon. Nell’incontro, domani alle 21, Pedrini racconterà, insieme a Federico Sciaroni e accompagnato dai disegni di Andrea Manfredini, la genesi dell’album del 1993 “Viaggio senza vento”.

“Sororidad” (sorellanza) è il titolo del documentario che racconta i trent’anni di attività del Centro antiviolenza di Modena. Il cortometraggio, realizzato con il contributo della Fondazione di Modena, sarà proiettato in anteprima oggi alle 20.30 alla Sala Truffaut, in via degli Adelardi 4, a Modena. È prevista inoltre una proiezione in SpazioF sabato.

Mercoledì 1° dicembre a San Felice sul Panaro, auditorium di viale Campi 41/B ore 21, si svolgerà la presentazione del libro: “Con le mani. Racconti tra veglia e sonno” a cura di Vanda Menon, geriatra dell’Unità operativa complessa “Disturbi cognitivi e Demenze” dell’Ausl di Modena. Dialoga con l’autrice l’assessore alla Cultura Elettra Carrozzino. Il volume di Vanda Menon narra di malattie che fanno perdere la memoria e corpi che sanno ritrovare la strada nonostante tutto.L’iniziativa chiude la rassegna autunnale “I libri del mercoledì. Accesso consentito con green pass dai 12 anni. Per informazioni e iscrizione obbligatoria: 335/7182220 – 0535/ 86392, email: biblioteca@comunesanfelice.net

Al Teatro Ermanno Fabbri di Vignola torna la rassegna per famiglie “La domenica a teatro”, un appuntamento ormai consolidato che ERT / Teatro Nazionale promuove in collaborazione con Conad. Quattro le proposte, fino al 27 febbraio 2022, con la volontà di dar voce a un teatro capace di emozionare grandi e bambini e per proporre alle famiglie un’occasione di confronto e condivisione domenicale. Guidati dai genitori e attraverso il linguaggio scenico, i bambini potranno infatti affrontare tematiche importanti per la loro formazione, come la paura, l’amicizia, le regole, gli errori e i divieti, tutti portati sul palco con la necessaria leggerezza.

Con lo spettacolo “Il resto della settimana”, con Peppe Servillo e Cristiano Califano (tratto dall’opera dello scrittore Maurizio De Giovanni), è iniziato il nuovo progetto “Buena Vibra Social Club” ideato e curato dal circolo culturale Left-Vibra in collaborazione con Ater. L’idea nasce con l’intento di portare artisti di qualità all’interno della normale programmazione del circolo, musicisti di fama nazionale e non solo, diversi rispetto ciò che abitualmente si può vedere ed ascoltare all’interno del Vibra. Prossimo appuntamento venerdi 10 dicembre con Ginevra di Marco e Francesco Magnelli: insieme raccontano la loro storia musicale legata a CCCP, CSI , PGR, Stazioni Lunari e tante altre storie.

Tra novembre e dicembre, i lettori e le lettrici appassionati di giallo potranno incontrare in biblioteca Cionini di Sassuolo due autori specializzati in misteri da tessere e da risolvere, nel doppio appuntamento della rassegna “La sottile linea gialla”. Mercoledì 1 dicembre, ore 21, Daniele Bresciani presenterà il suo romanzo “Anime trasparenti”. Massimi e Bresciani apriranno la loro “officina dello scrittore”, presentando le loro ultime uscite editoriali e descrivendo “la sottile linea gialla” che le rende così cariche di mistero (prenotazione biblioteca@comune.sassuolo.mo.it – 0536/880813).

L’offerta culturale delle Gallerie Estensi si arricchisce con un programma di alcuni incontri (i prossimi martedì 30 novembre, giovedì 16 dicembre) a margine della mostra “Dante illustrato nei secoli. Testimonianze figurate nelle raccolte della Biblioteca Estense Universitaria” visitabile a ingresso gratuito fino al prossimo 8 gennaio presso la Biblioteca Estense Universitaria. Le conversazioni, che si terranno nella Sala Conferenze della Biblioteca, sono a cura di studiosi che approfondiranno l’impatto della Commedia fino ai nostri giorni. Dalle illustrazioni negli incunaboli danteschi alla figura di Gerione, fino ai manoscritti della Commedia di Dante alla Biblioteca Estense di Modena, incontri con grandi esperti per celebrare, a 700 anni dalla morte, l’eredità letteraria e visionaria del Sommo Poeta. L’ingresso – possibile solo con Green Pass – è gratuito fino ad esaurimento posti.

Presenta studi e ipotesi sulla fabbrica del Duomo, approfondisce il tema delle strutture di fondazione e l’organizzazione costruttiva, ne analizza il comportamento strutturale e i materiali, spiega metodologie e potenzialità di utilizzo del rilievo laser scanning. È il volume “Il Duomo di Modena. Studi e ricerche per un approccio interdisciplinare”, curato da Carla Di Francesco, Francesca Piccinini ed Elena Silvestri, che descrive il lavoro condotto per il restauro della Cattedrale tra il 2008 e il 2014, caratterizzato da un approccio fortemente interdisciplinare, con l’intento di fornire un contributo significativo di conoscenze sul monumento cardine del sito Unesco. Il volume, edito da Allemandi, è stato presentato nel Salone d’onore del Palazzo arcivescovile con gli interventi delle curatrici e degli esperti che hanno seguito le ricerche e continuano a studiare il Duomo di Modena dal punto di vista storico e conservativo.

Con lo spettacolo “La Fabbrica dei Preti” scritto, diretto e interpretato da Giuliana Musso Inaugurata la Stagione teatrale 2021-2022 dell’Auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola, la cui gestione viene ancora una volta affidata dall’Amministrazione comunale ad ATER Fondazione. Hanno collaborato: Tiziana De Mario (assistenza e ricerche fotografiche), Claudio Parrino (responsabile tecnico), Massimo Somaglino (collaborazione allestimento), Giovanni Panozzo e Gigi Zilli (realizzazione video), Francesca Laurino (elementi di scena), Francesca Del Mestre (ricerche bibliografiche).

Si rinnova l’appuntamento con Note al Lennon, che nella sua versione autunnale si sposta all’auditorium Renzo Bavieri di Castelnuovo (piazza Brodolini). Il ciclo di incontri è dedicato alla musica e ai suoi protagonisti.

CINEMA

FILMSTUDIO 7B. Riposo

SALA TRUFFAUT. Sororidad. Ore 20.30

Oggi alle 21 al Victoria di Modena anteprima di ‘The space between us’, il corto made in Modena finalista alla Nasa. Ospite l’astronauta Maurizio Cheli.

TEATRI
Teatro Storchi. Il piccolo principe. Martedì 30 novembre e mercoledì 1° dicembre – Ore 10.30

Teatro Fabbri. Vignola. Momenti di trascurabile (in)felicità di e con Pierfranco Piccolo. Sabato 18 dicembre ore 21.

Dal 30 novembre al 2 dicembre, alle ore 21, al Teatro Michelangelo di Modena, per la stagione della prosa, va in scena la commedia “Casalinghi disperati”, di Cinzia Berni per la regia di Diego Ruiz. Protagonisti: Nicola Pistoia, Max Pisu, Gianni Ferreri, Danilo Brugia. Biglietti alla cassa del teatro.

Ha avuto inizio con “Pollicino” di e con Ilaria Gelmi, al Teatro Centro Culturale di Marano sul Panaro, la rassegna di Teatro per tutte le famiglie Storie per bambini e non, organizzata da Teatro Evento in collaborazione con l’Assessorato Cultura del Comune di Marano sul Panaro. Il filo conduttore degli spettacoli proposti, è la fiaba in chiave contemporanea, con le sue molteplici valenze educative e ludiche. Alla fine di ogni rappresentazione i bambini hanno la possibilità di avvicinare e conoscere le attrici e gli attori. Info: www.storieperbambinienon.20m.com. Prenotazioni: tel. 059730496, whatsapp 3358134285.

Il Consorzio Creativo torna ad animare la vita culturale della nostra città con alcuni appuntamenti. Fra questi il 5 dicembre al Teatro dei Segni di Modena (via San Giovanni Bosco).

Inaugurata la mostra “Connessioni. Gigi Mariani per i 150 anni del Museo Civico” che espone, in un suggestivo allestimento che coniuga passato e presente, i gioielli che l’orafo e artista ha realizzato ispirandosi al poliedrico patrimonio del museo cittadino. La mostra, che resterà aperta fino al 6 gennaio 2022, è allestita nelle sale al terzo piano del Palazzo dei Musei (in largo Sant’Agostino) integrandosi con le raccolte archeologiche, etnologiche e artistiche di cui richiama riflessi, particolari e suggestioni. La mostra, dotata di un catalogo edito dal Museo, è visitabile gratuitamente, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid, da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19.

Dopo un periodo di assenza dovuto alla pandemia ha riaperto presso la Sede di Via Fosse 14, a Modena, il Laboratorio di Poesia di Modena. Nella progressiva maturazione dei propri progetti il Laboratorio si colloca fra le più coerenti iniziative per la produzione, diffusione e conservazione della cultura non solo letteraria a livello internazionale.

Una palestra per allenare la creatività ed esercitare l’immaginazione. È l’obiettivo del laboratorio di pittura intuitiva avviato alla Casa dei colori presso l’associazione culturale Euphonìa (via Staffette Partigiane 9, Modena). «Utilizzeremo la pittura come strumento per centrarsi nel momento presente» spiega l’artista figurativo Claudio Dagrezio. Info e prenotazioni a: arte@scuolaeuphonia.it Claudio – 3388860409

serate ad ingresso gratuito all’insegna del cinema di qualità. Con i ‘Nonantola Film Festival Specials’ riprendono alla Sala Cinema Teatro Massimo Troisi di Nonantola le proiezioni organizzate da Nonantola Film Festival APS affiliata Arci UCCA.

Prosegue il Festival Periferico, al Villaggio Artigiano di Modena Ovest, gli spettacoli per riscoprire gli spazi della città. il Festival Periferico (fino al 28 novembre) è organizzato dal Collettivo Amigdala, giunto alla tredicesima edizione, che propone numerose esperienze da metà ottobre a fine novembre. Portavoce del Collettivo sono Federica Rocchi e Serena Terranova.

A Mirandola riprendono le iniziative dell’Associazione Politéia. “Dialoghi di Politéia” è il ciclo di incontri che l’associazione di formazione e culture politiche, promuove all’auditorium “Montalcini” (via 29 maggio, 4). La ripresa è caratterizzata da tre eventi, tutti all’insegna dell’approfondimento culturale multidisciplinare. Il terzo evento che si terrà il 4 dicembre, ore 17, avrà come protagonista Gastone Breccia, docente di storia bizantina e storia della guerra e della guerriglie all’Università di Pavia. Esperto di vicende militari dell’area tra Turchia, Kurdistan iracheno e Afghanistan, Breccia presenta il suo ultimo libro “Missione fallita. La sconfitta dell’Occidente in Afghanistan”, edito per Il Mulino, dove affronta un argomento di bruciante attualità, all’indomani degli eventi che hanno nuovamente travolto quel paese. A dialogare con l’autore, sarà un rappresentante di Emergency, a portare la testimonianza preziosa e sul campo della situazione afghana attuale. I “Dialoghi di Politeia” sono realizzati con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e dell’AVIS Mirandola, oltre che con l’adesione di diverse associazioni locali. Per accedere è necessario esibire il Green Pass e indossare la mascherina sul posto.

Prosegue, al Palazzo Ducale di Pavullo, la rassegna concertistica “Musica a Palazzo” con tredici appuntamenti sonori ed oltre trenta musicisti coinvolti. Tutti i sabati, alle ore 18.00, fino al 18 dicembre. La Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale, già da tempo sede di importanti eventi culturali multidisciplinari, si riconferma sempre di più come location dedicata alla sperimentazione musicale. Tra le novità di quest’anno la collocazione, in loco, di una pedana palco e di tende insonorizzanti per migliorare la visibilità e l’acustica.

Si chiama “Suoni dall’ex lavatoio” ed è la nuova rassegna musicale, targata Ciappinari, presso lo spazio ex lavabo di Vignola. Quattro serate all’insegna della musica italiana emergente faranno da cornice a quattro live di giovani artisti, selezionati direttamente dall’associazione. Si tratta di un’iniziativa che intende riportare la musica d’autore in provincia, come segnale di ripartenza anche per quei piccoli circoli di periferia che, come molti altri, hanno sofferto delle chiusure imposte dalla pandemia.

È la “parola”, in prosa o in poesia, in forma teatrale o in musica, il filo conduttore della nuova stagione de “La Tenda” che, dopo due anni di attività solo estiva e all’aperto, torna ad animare la struttura di viale Monte Kosica a Modena anche in versione indoor. Il programma dei primi tre mesi della nuova stagione della Tenda, che continuerà fino a maggio, è stato presentato in una conferenza stampa con l’assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili Andrea Bortolamasi insieme a Fulvio Romiti, presidente dell’associazione Intendiamoci che gestisce la struttura ed è capofila della cordata di associazioni che contribuisce a costruire il cartellone. (ARTICOLO A PARTE)

Presso la sede dell’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti, in Corso Vittorio Emanuele 59, Grandezze & Meraviglie propone i tradizionali incontri interdisciplinari “I Linguaggi delle Arti”, a cura di Enrico Bellei e Sonia Cavicchioli. Info: 059/214333.

inaugurata con il primo appuntamento la rassegna Musica & Arte in San Pietro, a cura del Salotto Culturale Modena con la Direzione artistica di Sabrina Gasparini. La Rassegna è la prosecuzione della rassegna estiva “I Mercoledì in Chiostro” che ha raccolto il consenso di quasi 2.500 spettatori, da maggio al 15 settembre. La Rassegna si protrarrà fino a maggio 2022 e comprenderà, oltre alla musica e all’arte, anche visite guidate ai tesori nascosti della nostra città a cura di Simonetta Aggazzotti.

Iniziata la kermesse dedicata alla musica elettronica nelle chiese del territorio, un progetto artistico che vede protagonisti nuovi nomi del panorama di musica elettronica nazionale e internazionale, che affiancheranno nomi storici della scena italiana, uniti in uno schema intergenerazionale di musicisti e ascoltatori, creando un unico e armonico continuum che si pone l’obiettivo di essere uno sguardo completo e consapevole di ricerca musicale. Giunto alla sua sesta edizione e già sold-out, Outer Festival può essere considerato un evento unico nel suo genere, a misura di addetti ai lavori, frequentatori della scena elettronica, ma anche semplici curiosi, arricchito dall’unicità dei luoghi che lo ospitano e che sono una caratteristica fondamentale del Festival stesso, che si pone, fra gli altri, l’obiettivo di riportare la provincia sulla mappa degli eventi musicali e artistici più importanti a livello nazionale, in continuità con la storia di questi luoghi.

Giochi, laboratori, letture per bambini, ragazzi e famiglie nel Cortiletto nord di Palazzo dei Pio. Le attività sono svolte in collaborazione con Coop Giravolta e sono rivolte ai bambini da 4 anni di età è obbligatoria l’iscrizione al numero 059/649988 (dai 12 anni è richiesto il green pass).

Apertura e visite guidate al museo diocesano dalle 16 alle 18.30 ad ingresso gratuito. La partecipazione alle visite è gratuita su prenotazione fino ad esaurimento posti

la musica dal vivo torna nei live club di Modena e provincia con Suner Festival, progetto a cura di Arci Modena con Arci Emilia-Romagna e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna.

MOSTRE e visite

A Vignola inaugurata la mostra “Oltre – Guardare altriMenti”, la disabilità vista attraverso l’obiettivo della macchina fotografica per cogliere il bello nell’extra-ordinario a cura di Neuropsichiatria Infantile dell’area Sud Vignola-Sassuolo. (Atrio dell’ospedale di Vignola in via Papa Giovanni Paolo II).

Barbara Ballestrazzi, pittrice e acquerellista modenese, espone fino al 20 novembre, presso la Tabaccheria Vento di Manuel Frassinetti (Via del Perugino 2/4), dipinti a tema Modena e non solo.

E’ visitabile fino a domani, domenica, la mostra su “Venezia” al Centro Studi Muratori. Vi partecipano più di 40 artisti che indagano la città lagunare attraverso le sue maschere, monumenti, ponti, isole, il suo singolare paesaggio. In mostra pitture e sculture, tra cui la “Bauta”, antica maschera, di Mauro Vincenzi. Una sezione della rassegna è occupata dalle opere di artisti del passato, come Gianni Cavani, Rino Golinelli, Mario Gherardini, Latina Bottazzi, Gino Molinari, Inigio Pagliani, Tino Pelloni.

Apre sabato pomeriggio alla Redecocca Art Gallery, in via Tre Re, la mostra di Emer Silingardi, che è stato allievo del compianto Ermanno Vanni. Alle pareti i dipinti riguardanti il grande fiume, pievi pedemontane, campagne e colline emiliane, tramonti infuocati, campi di girasoli e cieli nuvolosi. Silingardi ha cercato di far tesoro delle tecniche pittoriche, che consentono di pervenire a spessori e velature senza violentare la materia che è alla base di ogni quadro. La mostra fino al 31 ottobre, il venerdì, sabato e domenica dalle 16.30 alle 19.

Tre momenti per la mostra “Wittgenstein 2021”, sabato pomeriggio a Castelnuovo. Se alle 15 la collettiva, allestita al Torrione, viene aperta al pubblico, alle 17, in piazza Giovanni XXIII, si potrà assistere alla performance “Retreat” di Laura Rambelli e alla presentazione della mostra che nasce dalla collaborazione tra l’artista Denise Parizek, curatrice e gallerista della 12-14 Gallery di Vienna, l’artista Laura Rambelli, co-curatrice della mostra, e il Comune di Castelnuovo. S i tratta di una rassegna itinerante che a Castelnuovo viene proposta in una versione più contenuta, ma senza togliere nulla all’importanza dell’esposizione dedicata al filosofo austriaco. A Castelnuovo la rassegna resterà aperta fino al 7 novembre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. L’accesso è gratuito e consentito solo con Green Pass. E’ necessario indossare la mascherina.

inaugurata presso la Casa delle Culture di Modena (Via Wiligelmo 80), la mostra fotografica “Amori a cielo aperto, segreti in bella vista”. Progettata dal Museo della Bilancia di Campogalliano e realizzata in collaborazione con la cultrice di botanica Rita Ronchetti, l’esposizione, accompagnata dal sottotitolo “La vita sociale e amorosa degli alberi”, presenta 18 scatti del fotografo modenese Giorgio Giliberti dedicati ad alcuni alberi della provincia di Modena.

Sono gli ultimi giorni per godere delle quindici opere di “Muriliberi”, la rassegna d’arte diffusa a Bomporto, Solara e Sorbara, che dal 18 settembre sono diventate vere e proprie gallerie d’arte a cielo aperto. Questa seconda edizione – dedicata al tema della “terra” – ha replicato il successo della prima, richiamando curiosi e appassionati d’arte anche da fuori provincia. Domenica 17 ottobre l’iniziativa culturale chiuderà i battenti, dopo un mese di esposizione negli itinerari costruiti nei tre centri: i quadri dei pittori Enrica Berselli, Leopoldo Cavaliere, Barbara Giorgis, Enrio Manelli e Marco Mazzoni, le fotografie di Nicola Casamassima, Piero Cipollone, Paolo Lorenzi, Stefano Montinaro e Beppe Zagaglia, le opere grafiche di Enrica Bergonzini, Daniel Bund, Fabio Govoni, Elisa Paganelli e Filippo Partesotti.

Tornano le visite guidate al Teatro Pavarotti Freni di Modena, per scoprire il “dietro le quinte” della macchina dello spettacolo di un teatro che proprio quest’anno compie 180 anni essendo stato inaugurato nel 1841. Le prenotazioni su www.visitmodena.it. Le visite guidate si svolgeranno al sabato pomeriggio a partire dal 23 ottobre.

Aperta al pubblico (e si potrà visitare fino al 1° novembre), presso la Palazzina dei Giardini, la mostra che celebra la decima edizione del Premio Davide Vignali, promosso da Fondazione Modena Arti Visive, dalla Famiglia Vignali e dall’Istituto di Istruzione Superiore A. Venturi di Modena, che celebra la creatività dei giovani talenti del territorio. Ingresso libero con i seguenti orari: da mercoledì a venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19, sabato e domenica e festivi dalle 11 alle 19.

Proseguono fino al 31 gennaio 2022 le mostre promosse da FMAV Fondazione Modena Arti Visive negli spazi di Palazzo Santa Margherita: “Luca Pozzi. Hyperinascimento” a cura di Lorenzo Respi e “Aurorameccanica. Figura” a cura di Francesca Fontana. Entrambe esplorano le possibilità offerte dalle tecnologie digitali ai nuovi linguaggi dell’arte contemporanea. L’attività di FMAV Fondazione Modena Arti Visive sarà al centro dell’appuntamento in SpazioF (Via Emilia Centro 283/C), alle 17 di oggi. Ospite Claudia Löffelholz.

L’esperienza del viaggio nella cultura occidentale e i libri sacri delle religioni sono i due principali filoni su cui si articoleranno i cicli di conferenze del venerdì alle 17 30 promosse dal Centro culturale e dal Centro studi religiosi della Fondazione San Carlo di Modena fino al 17 dicembre. Gli incontri si terranno in presenza (con prenotazione obbligatoria dal sito www.fondazionesancarlo.it) e in diretta streaming dai canali della Fondazione.

Hai voglia di fare teatro o musica? Questa è la settimana giusta per tutti coloro che vorranno provare, grazie all’associazione Attozero (Via Nicolò Biondo 208/a), a Modena. Perché non c’è una età giusta per fare teatro o musica. C’è solo il momento giusto per farlo. E’ possibile richiedere informazioni anche per la lezione di corso per il secondo e terzo anno di “Survivor” con il docente Giovanni Fusilli. Per informazioni su tutti gli altri corsi in programma è possibile telefonare al 351/9402209.

Disegno, copia dal vero, pittura a olio, interventi su temi specifici del dipingere, laboratorio libero. Questo il programma delle attività che “La Salumeria dell’Arte aps” di Modena mette in campo per la stagione formativa 2021 – 2022. Gli orari dei corsi: lunedì 18.30 – 20.30, mercoledì 18.30 – 20.30. Per informazioni, telefonare al numero 340 4969028.

Al via presso il Drama Teatro di viale Buon Pastore 57, “Pang!”, il primo atelier libero di co-creazione, in cui artisti e adolescenti possano sperimentare insieme nuovi linguaggi e produrre opere originali.

Novità in vista per la Biblio, a Cavezzo, che ha visto partire il primo di tre incontri del nuovo gruppo di lettura, dedicato ai ragazzi che frequentano le scuole medie. Il progetto “Fuori… Legge” si rivolge infatti alla fascia di età tra gli 11 e i 14 anni. Gli altri incontri si terranno, il 3 novembre e il 1 dicembre. A condurli, Irene Catani della Coop Equilibri. Iscrizione obbligatoria, chiamando lo 0535 49830 o scrivendo a biblioteca@comune.cavezzo.mo.it.

Iniziato al centro polivalente di Quarantoli il percorso di nove appuntamenti “Dialoghi politici” elaborato dal Pd mirandolese che porterà ad affrontare vari temi di attualità e di formazione politica.

Quarta edizione per l’iniziativa regionale “Oh che bel castello”, volta alla promozione dei manieri storici. Disponibili pochi posti nel turno del 17 ottobre per un’iniziativa dedicata ai bambini. Ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria 059416277, castello@comune.formigine.mo.it o app “Io Prenoto”.

PROSSIMAMENTE

Si è aperta la nuova edizione del mese dell’allattamento materno che proseguirà fino alla fine di ottobre con tanti appuntamenti dedicati al sostenere mamme e papà nella nuova avventura con i loro bambini appena nati. Il programma, che si apre con un corso di preparazione all’allattamento proposto dall’associazione Mamme per le mamme, è promosso in collaborazione dal Musa del Comune di Modena, Rete città sane, Azienda Usl e Azienda ospedaliero-universitaria di Modena, Pediatria di comunità, Pediatri di famiglia, Farmacie comunali di Modena, Federfarma Modena con le associazioni di volontariato per il sostegno all’allattamento. i Artisti Lirici Modenesi” nella sede della Corale Rossini, in via Livio Borri 30.

ATER Fondazione in sinergia con l’Amministrazione comunale, annuncia la ricca stagione del Teatro Troisi di Nonantola dove, dal 13 novembre 2021 al 25 marzo 2022 (alle 21) si alterneranno alcuni nomi di punta del panorama teatrale italiano, come: Davide Enia, Giuliana Musso, Carrozzeria Orfeo, accanto ad una programmazione attenta al pubblico dei più piccoli e delle famiglie. Tredici spettacoli che coniugano impegno e leggerezza per offrire agli spettatori di tutte le età il piacere di andare a teatro. Da martedì 26 ottobre al via la vendita dei biglietti.La stagione di prosa inizia sabato 13 novembre

Aperta alla Galleria Mazzoli, in via Nazario Sauro 62, la collettiva “A Faust(o)ian Bargain”, con la presenza di nove giovani artisti americani che offrono uno sguardo sulla società post-rivoluzione digitale. Gli autori (Robert Bittenbender, Jeffrey Joyal, Valerie Keane, Bradley Kronz, Jason Matthew Lee, Maggie Lee, Win McCarthy, Willa Nasatir, Ben Schumacher) per lo più residenti nello stesso distretto di New York – da qui il riferimento ironico del titolo della mostra a Fausto, il barbiere di quartiere frequentato da molti artisti, oltre che ovviamente al personaggio di Goethe – propongono allo spettatore un nuovo punto di vista da cui guardare i cambiamenti che stanno caratterizzando i grandi centri urbani e che riflettono le nuove dinamiche sociali ed economiche. La mostra, catalogo con testo di Alexander Shulan, resterà aperta fino al 27 novembre. Orari: orari: dal lunedì al sabato 9-13/16,30-19.Michele Fuoco

CULTURA, MOSTRE, VISITE, MUSEI

Rimarrà aperta fino al 6 marzo Habitus ai Musei di Palazzo Pio a Carpi. Immagini e indumenti divenuti leggenda con immagini di varie epoche. Gli orari in cui è visitabile l’esposizione, durante il Festival Filosofia sono: oggi dalle 10 alle 23. Domani dalle 10 alle 20, con ingresso gratuito su prenotazione. Da martedì 21 settembre a domenica 6 marzo, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13. Mentre sabato, domenica e i festivi dalle 10 alle 18. Biglietto intero: 8 euro, ridotto, 5 euro.

Inaugurata al Teatro Tempio, in occasione del Festivalfilosofia, l’installazione Free To Be – Liberi di essere, realizzata da fotografi dell’associazione culturale ARTyou nell’ambito del progetto internazionale Inside Out Project, ideato dallo street artist francese JR, noto per le imponenti proposte di arte collaborativa. Iniziato nel 2011 e finanziato grazie alla vincita del prestigioso premio TED, Inside Out rappresenta l’evoluzione su larga scala della tecnica espressiva divenuta ormai marchio di fabbrica dell’artista, ossia la stampa e affissione in luoghi pubblici di grandi fotografie in bianco e nero. I ritratti fotografici, virati in bianco e nero e uniformati graficamente, vengono stampati ed esposti nello spazio pubblico del territorio di appartenenza, a favore della propria comunità. Ingresso libero e gratuito.

Nell’anno in cui si celebrano i 700 anni dalla morte di Dante, fino all’8 gennaio 2022 la Biblioteca Estense presenta una mostra che attinge alla ricchezza del suo fondo dantesco, tra i più prestigiosi esistenti in Italia e forse nel mondo, Dante illustrato nei secoli. Testimonianze figurate nelle raccolte della Biblioteca Estense Universitaria attingendo allo straordinario patrimonio relativo al Poeta stratificato e sedimentato nel corso dei secoli e conservato nella Biblioteca Estense. La rassegna, allestita nella sala Campori della Biblioteca Estense, espone una selezione che attinge a cimeli di estrema rarità, dai manoscritti alle opere a stampa, documenti dalle caratteristiche preziose e diversissime che permettono di ripercorrere l’intera storia del ‘Dante figurato’ compreso un video realizzato appositamente dall’Accademia di Belle Arti di Bologna.

una mostra ideata, organizzata e allestita dall’Archivio Storico di Modena. l’istituto culturale modenese presenta una mostra documentaria che presenta il suo carattere, anche un po’ Gaberscik, fin dal titolo: «Rompete le righe! Il genere come stereotipo». L’allestimento presenta una ricca selezione di carte, testi, immagini (in prevalenza conservati in Archivio) che testimoniano come, nei secoli, la cultura dominante abbia imposto una netta distinzione di ruolo tra uomo e donna alimentando nell’immaginario collettivo stereotipi difficili da superare, nonostante il processo di emancipazione successivo. L’affascinante viaggio della mostra «Rompete le righe!» a cura dell’Archivio Storico di Modena. Sartine, lettere d’amore e boiesse in mostra stereotipi su uomini e donne. La mostra proposta dall’ Archivio storico di Modena, costituisce una delle numerose offerte di mostre, esposizioni e approfondimenti del Festival Filosofia sulla libertà. Dopo il Festival, fino al 7 gennaio 2022: orari dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 12,30 Ingresso gratuito con green pass e su prenotazione a info.archivio.storico@comune.modena.it Info: www.comune.modena.it/archivio-storico fb archiviostorico.modena

“Betty B”, il festival del Fumetto e dell’immagine, ha aperto la sua quinta edizione in tre comuni dell’Unione Terre di Castelli. Il programma prevede gli spettacoli a Vignola il 16-17 ottobre. In occasione del Betty B Festival 2021, a Spilamberto, presso la Rocca Rangoni è stata allestita una mostra dedicata al fotoromanzo “Il Sogno di Sofia nella storia del Fotoromanzo” curata da Roberto Baldazzini. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 26 settembre, con i seguenti orari: sabato e domenica ore 10 – 12 e 18 – 22, giovedì e venerdì ore 18 – 22. Protagonista Sofia Loren, allora Sofia Lazzaro, attrice di “fumetti fotografici” agli esordi della sua carriera cinematografica. Un’appendice storica ricostruisce la nascita del fotoromanzo nel primo dopoguerra con le tre testate storiche: Grand Hotel, Il mio Sogno e Bolero. Domani, alle 17, si terrà un incontro con Francesca Giombini, autrice e sceneggiatrice, su come si realizza un fotoromanzo. Nel corso dell’incontro verrà allestito un set fotografico che permetterà di entrare nel vivo della realizzazione pratica e tecnica del fotoromanzo. Verrà realizzato un mini fotoromanzo dal vivo, stampato e offerto al pubblico presente.

Ai Musei di Palazzo Pio a Carpi è visitabile la mostra “Habitus”, indossare la libertà, aperta fino al 6 marzo del prossimo anno. Gli orari in cui è visitabile l’esposizione. fino a domenica 6 marzo, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13. Mentre sabato, domenica e i festivi dalle 10 alle 18. Biglietto intero: 8 euro, ridotto, 5 euro.

L’arte contemporanea può dialogare con l’arte antica. E quanto fa Mustafa Sabbagh con i suoi lavori (fotografia, videoarte e installazione), nati dalla relazione che l’artista italo-palestinese ha stabilito con il ricco patrimonio d’arte della Galleria Estense di Modena e il Palazzo Ducale di Sassuolo. In queste due sedi aperta la mostra “Spazio disponibile – areare il pensiero prima di soggiornarvi” con tre interventi site-specific sia a Modena che a Sassuolo.

inaugurata la Biblioteca del Gufo al Centro civico di Solignano di Castelvetro con letture delle lettrici volontarie le Guizzine. Cos’è la Biblioteca del Gufo? Uno spazio destinato alla lettura e allo scambio di libri. Come funziona? Si può prendere un libro, ma ricordare di portarne uno in cambio se si decide di tenerlo oppure si può riportarlo di nuovo nella casetta.

Aperte due mostre di FMAV al Palazzo Santa Margherita: “Hyperinascimento” di Luca Pozzi, artista visivo e mediatore interdisciplinare, e “Figura”, ideata da auroraMeccanica che nasce a Pisa dalla collaborazione tra Carlo Riccobono, Roberto Bella e Fabio Alvino, come studio di produzione audiovisivi.

Iniziato il nuovo anno accademico 2021-22 dell’Università per la Terza Età di Modena, nelle sedi di Via del Carmine 15 e di Via Emilia Est 429 a Modena. L’UTE riparte con un nutrito programma di insegnamenti, (32 Corsi e numerosi laboratori di ricerca, oltre alle attività di palestra e di formazione artistica, teatrale, musicale, espressiva). Oltre alle discipline tradizionali, storiche e scientifiche, il nuovo anno accademico presenta alcune novità, come l’insegnamento della Geografia (prof. Dario Ghelfi), le Scienze Umane (prof. Lorenzo Barani), Metodologia della narrazione (prof. Laura Marinaccio). Tutti i programmi sono riportati nel sito www.utemodena.it e.

A Fiorano aperta la mostra “Maestri modenesi dal 1900 al 2000”, organizzata dalla Associazione modenese Artisti della Redecocca. Una collettiva negli ex locali della mesticheria Roncaglia & Balestrazzi, in via Vittorio Veneto 59. E’ la stessa, anche se con qualche variante, presentata con successo a Modena, alcuni mesi fa, presso la Redecocca Art Gallery.Saranno presenti diverse opere di molti protagonisti dell’arte modenese dalla metà del 1900 ai primi anni 2000.La mostra, che avrà come momento centrale mercoledì 8 settembre, Festa della Madonna del Santuario di Fiorano, vanta la presenza di una ventina di artisti molto “amati” dai cultori dell’arte: da Inigio Pagliani, con un ritratto di fanciullo e il venditore di caldarroste, a Walter Morselli con natura morta costituita da ramaiolo e zucca; da Bruno Semprebon con una deliziosa composizione di ortaggi, al vaso di fiori recisi di Leo Masinelli; dal Pulcinella chitarrista, malinconica interpretazione della maschera napoletana di Tato Bortolucci, alla natura morta degli anni 50 che Enrico Pradelli ha dipinto quando era in Somalia, di cui riporta i colori e le atmosfere esotiche che sono caratteristiche di quel paese.

VISITA ALLA CITTA’

si può visitare la mostra permanente del Museo della figurina a palazzo Santa Margherita, nel fine settimana, dalle 16 alle 21, a ingresso libero. Per informazioni biglietteria@fmav.org

La Ghirlandina si puo visitare su prenotazione e muniti di Green pass, in turni da 14 persone al massimo dalle 9.45 alle 18 con durata di 45 minuti. La prenotazione sul sito visitmodena www.visitmodena.it

ANDAR PER MUSEI

A Palazzo dei Musei, in largo Sant’Agostino, aperti il Museo Civico e la Galleria estense.

Aperto il Mef Museo Enzo Ferrari, dalle 9 alle 19.30 con ingresso su prenotazione (www.ferrari.com/it-IT/museums). E la Casa Museo di Luciano Pavarotti è aperta con biglietto su prenotazione (tel. 059.460778).

Prosegue la rassegna di spettacoli musicali al Castello di Spezzano (via del Castello n.12) “Note di Notte” organizzata da Tir Danza in collaborazione col Comune di Fiorano Modenese. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti, con prenotazione vivamente consigliata su Eventbrite. La capienza massima è di 120 posti presso la corte, e 51 posti nella Sala delle vedute. Per tutte le informazioni: castellospezzano@gmail.com oppure tel. 335.440372 (lunedì-sabato ore 10-13 e ore 16-18); possibile consultare il sito www.fioranoturismo.it o la pagina FB dedicata. Sarà infine necessario essere muniti di mascherina e green pass, igienizzare le mani e mantenere il distanziamento.

Con la giuria e la scelta dei libri che le persone detenute dovranno “votare”, prende il via per il quarto anno di fila il premio nazionale per le carceri “Sognalib(e)ro”, la rassegna che mira a promuovere lettura e scrittura negli istituti penitenziari e di reclusione come strumento di riabilitazione sociale. Il tema di quest’anno: “Ho fatto una promessa a me stesso”. La manifestazione è promossa dal Comune di Modena col ministero della Giustizia e il sostegno di Bper.

PEDEMONTANA

A Spezzano, frazione del Comune di Fiorano, sono previste diverse visite guidate gratuite a Castello e Museo della ceramica: con prenotazione su EventBrite (max 20 persone a gruppo) e obbligo di green pass.

Il grande cinema prosegue con il suo cartellone di proiezioni a Fiorano e a Formigine. Ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti. A Formigine il cinema estivo è a Villa Benvenuti.

Continua ad agosto la rassegna ‘Note di Notte’, organizzata da Tir Danza in collaborazione col Comune di Fiorano Modenese, nella corte del castello di Spezzano.

PROSSIMAMENTE

Tre giorni e settanta eventi nella sesta edizione del “Memoria Festival” che si terrà dal 1 al 3 ottobre a Mirandola.

In arrivo Poesia Festival. La serata d’onore è mercoledì 22 Settembre alle 21, a Vignola, in piazza dei Contrari, con la lezione magistrale di Roberto Mussapi e il concerto lirico “L’Italia all’opera”. Ma già martedì sera, a Villa Boschetti di San Cesario, ci saranno le canzoni di Bob Dylan cantate da Riccardo Cardelli (accompagnato da flauti, viola e violoncello) e le poesie di Dylan Thomas lette da Nicola Bortolotti. A Villa Cialdini di Ca’ di Sola, lunedì alle 21, Bertoni narra i sonetti di Shakespeare.

“Betty B”, il festival del Fumetto e dell’immagine, si avvia ad aprire la sua quinta edizione in tre comuni dell’Unione Terre di Castelli.Il programma dell’edizione del 2021 è stata “spalmata” in un tris di fine settimana. Questo il menù: a Spilamberto il 18-19 settembre; a Savignano il 2-3 ottobre; a Vignola il 16-17 ottobre.

IN APPENNINO

Grande successo al Mulino delle Coveraie di Maserno di Montese per “Macinare Cultura – Festival dei Mulini storici dell’Emilia-Romagna”, organizzato da ATER Fondazione con la Regione Emilia-Romagna e AIAMS – Associazione Italiana Amici Mulini Storici. la seconda edizione di “Macinare Cultura – Festival dei Mulini Storici dell’Emilia-Romagna” è organizzato da Ater Fondazione e Aiams – Associazione Italiana Amici Mulini Storici.

Successo anche per la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico”.

IN APPENNINO

Grande successo al Mulino delle Coveraie di Maserno di Montese per “Macinare Cultura – Festival dei Mulini storici dell’Emilia-Romagna”, organizzato da ATER Fondazione con la Regione Emilia-Romagna e AIAMS – Associazione Italiana Amici Mulini Storici. la seconda edizione di “Macinare Cultura – Festival dei Mulini Storici dell’Emilia-Romagna” è organizzato da Ater Fondazione e Aiams – Associazione Italiana Amici Mulini Storici.

Successo anche per la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico”. Tutti i concerti della rassegna “Note e Arte nel Romanico” sono ad ingresso libero.

A ZOCCA in compagnia degli autori italiani della letteratura del crimine e dell’indagine. Tra gli ospiti Franco Insalaco, il collettivo Rems con Stefano “Vito” Bicocchi, Loriano Macchiavelli e Alberto Casadei, Simona Vinci e Cinzia Venturoli. La rassegna, organizzata dal Comune di Zocca e l’associazione “Giardino filosofico e inventificio poetico”, arriva alla sesta edizione, dopo la pausa lo scorso anno causa pandemia, e ha come filo conduttore, sottolinea Sabina Macchiavelli del Giardino filosofico «i limiti delle categorie che definiscono la letteratura “alta” e la letteratura “popolare” e riflette su come si colloca il noir in questa relazione». Il programma è organizzato nella sala del Consiglio comunale e al Teatro PuntoCom, in via del Mercato 104, nel rispetto delle regole anti Covid quindi con ingresso con green pass

A MONTECRETO prosegue “Le Cante”, il tradizionale Festival di musica e canto popolare organizzato all’ex cinema Oriens di via Trogolino. Direzione artistica di Montecreto Eventi, ingresso a offerta libera. Obbligo di green pass.

continua al Giardino Perla Verde (in via Marconi 36) a Nonantola la stagione teatrale estiva del Teatro Troisi “Giardino Troisi”, curata da Ater Fondazione in collaborazione con l’amministrazione comunale. Biglietto unico a 3 euro. In caso di pioggia gli spettacoli si terranno presso il Teatro Troisi, sempre nel rispetto nelle attuali misure di sicurezza. Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni telefonare ai numero 059 896535, dalle 16 alle 19.

CINEMA E TEATRI

Al Supercinema Estivo oggi ore 21,15 “Imprevisti digitali”

A Sassuolo torna il grande cinema sotto le stelle. Il “Cinema sotto le stelle” prosegue fino alla fine di agosto con numerose pellicole dedicate a tutte le fasce di età. Per consultare il programma visitare il sito istituzionale. Questi gli appuntamenti della rassegna “Cinema Sotto le Stelle” in piazzale Della Rosa per la settimana, evento promosso dal Comune in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e la Regione ed organizzato da GiPi Eventi. Questa sera venerdi “Crudelia”, domenica “Terra Madre”. Inizio alle 21,30 ed ingresso a 5EUR, ridotto a 4EUR (under 12, over 65, militari e invalidi civili); gratuito per invalidi certificati. Due i film, stasera e domenica, per la rassegna “Cinema sotto le stelle”, in piazzale Della Rosa. Stasera “The Croods”, film per la regia di Kirk DeMicco e Chris Sanders, con Nicolas Cage, Emma Stone, Ryan Reynolds. Domenica 22 agosto, invece “The Father – Nulla è come sembra”, film diretto da Florian Zeller, interpretato da Anthony Hopkins. Inizio alle 21.30, ingresso a 5 euro (ridotto 4 euro per ragazzi e anziani, militari, invalidi civili; disabili gravi accesso gratis) e prevendita su vivaticket.

Tornano le proiezioni estive di “Mente Locale – Visioni sul territorio”, il primo festival italiano dedicato a promuovere e valorizzare il racconto del territorio attraverso la narrazione audiovisiva.

Prosegue in piazza Matteotti a Mirandola la stagione teatrale estiva dell’Auditorium Rita Levi Montalcini, curata da Ater Fondazione in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Prosegue la rassegna “Note di notte” al Castello di Spezzano. Prenotazione consigliata su www.eventbrite.it. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti, con prenotazione consigliata.

Prosegue la rassegna “Cinema sotto le stelle”, che quest’anno si intitola “Fight for your right”, dedicata ai diritti civiil. Proiezioni nel parco della Rocca a Sassuolo alle 21.30.

a Pavullo iniziata la rassegna di spettacoli teatrali “EstateRagazzi. Piccoli mondi raccontano”, realizzata da Ater in collaborazione con il Comune. Biglietto unico al prezzo di 5 euro a persona. In caso di maltempo gli spettacoli si spostano all’interno del Mac Mazzieri.

Grande successo per la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico” presso la Chiesa dei Santi Donnino e Francesco (Seminario) di FIUMALBO. I concerti vengono organizzati e realizzati in base alle normative anti-contagio Covid-19. Visti i posti a sedere limitati, gli spettatori devono accedere per tempo alle sedi dei concerti, evitando assembramenti anche nelle fasi di parcheggio dell’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *