Con Erasmus Plus la matematica diventa più facile

Al progetto europeo partecipano le scuole Marconi e Paoli degli IC 8 e 10. Il saluto dell’assessora Baracchi all’avvio del meeting internazionale che si svolge a Modena

Due scuole secondarie di primo grado di Modena, “Paoli” e “Marconi”, sviluppano insieme a istituti scolastici britannici e spagnoli nuove metodologie didattiche da applicare all’insegnamento della matematica. Lo fanno nell’ambito del Progetto di partenariato ricerca Erasmus plus K2 Cooperazione per Innovazione e scambi di buone pratiche “Raising attainment using Concrete Pictorial Approaches in mathematics for 11-18 year olds”.

Oltre alla sperimentazione della metodologia in classe e a meeting mensili di confronto tra docenti, il progetto prevede infatti tre meeting internazionali nelle rispettive municipalità coinvolte: Glasgow, Catalogna e, appunto, Modena. È stata l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi a salutare, nell’incontro di apertura presso la Sala delle Giunchiglie della scuola Marconi, l’avvio del meeting internazionale che si è aperto in città martedì 22 febbraio e che proseguirà fino a giovedì 24. Ai referenti delle scuole di Glasgow e Barcellona l’assessora ha consegnato alcune stampe di Modena; insieme a lei, ad accogliere i docenti delle scuole europee partner del progetto erano presenti le dirigenti Anastasia Cantile dell’IC 8 e Viviana Giacomini dell’IC10.

“Come amministrazione comunale – ha affermato l’assessora Baracchi – sosteniamo gli istituti scolastici della città che lavorano in rete e questo tra le scuole Marconi e Paoli è sicuramente un ottimo esempio di collaborazione con ricadute positive a diversi livelli. Inoltre, questi tre giorni di meeting acquisiscono anche un valore simbolico importante segnando la ripartenza degli scambi internazionali post pandemia, dopo due anni di lavori e contatti esclusivamente on line. Senza contare che il progetto è finalizzato alla realizzazione di una piattaforma dove confluiranno i materiali realizzati insieme che quindi saranno fruibili da tutte le scuole del territorio e non solo”.

La tre giorni modenese sarà in particolare dedicata al tema Cpam, Concrete Pictorial Approaches in Mathematics. Lo scopo del progetto è infatti sviluppare metodologie didattiche basate su un approccio manipolativo di oggetti e rappresentazioni grafiche da applicare all’insegnamento della matematica. Un approccio, frequente nella scuola primaria, e ritenuto idoneo anche per studenti della scuola secondaria per argomenti complessi di matematica. L’utilizzo di queste metodologie nell’insegnamento della matematica dovrebbe facilitare l’apprendimento ad un più largo numero di studenti e migliorare i risultati scolastici. Inoltre, la continua sperimentazione di buone pratiche di insegnamento e la condivisione e la discussione con altri insegnanti ha una ricaduta importante sulla crescita professionale e sulla formazione anche degli insegnanti.

Erasmusplus, azione chiave 1, bando 2019 è l’ambito di riferimento del progetto coordinato da UK01 British Council, in partnership con Ecorys UK – British Council, Glasgow City Council Education Services. I Paesi e sono coinvolte le scuole di Glasgow Notre Dame High School, Knightswood Secondary School, John Paul Academy, Bannerman High School, Govan High School, Lourdes Secondary School; l’Istituto Comprensivo 8 Paoli e l’Istituto Comprensivo 10 Marconi e le scuole di Barcellona Sagrada Familia, Collegi Sagrada Família, Fedac Sant Andreu.

Informazioni sul progetto e materiali prodotti fino ad oggi sono scaricabili dalle pagine web di Europe Direct Modena (https://www.comune.modena.it/europe-direct/educare-alleuropa/il-bello-di-erasmusplus/cpam-concrete-pictorial-approaches-in-mathematics).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.