Dalle Olimpiadi alla sosta di agosto. Fornasari in pista a Trieste

Si sta esaurendo con gli ultimi meeting in programma in questo fine luglio il programma dell’atletica italiana per quanto riguarda la prima parte della stagione estiva. Anche in casa Fratellanza, dunque, si gareggia a scartamento ridotto seppur non manchino alcuni risultati interessanti. Gli occhi di tutto il mondo, però, sono puntati su Tokyo dove hanno preso il via le Olimpiadi, ma non ancora il programma dell’atletica.

Tokyo, il programma delle staffette con Lukudo

Nel paese del Sol Levante le gare di atletica prenderanno il via solo nei prossimi giorni, ma è ufficiale il programma delle varie discipline e tra i protagonisti attesi ci sarà anche Raphaela Lukudo. La velocista di casa Fratellanza, che attualmente veste i colori dell’Esercito, fa parte del gruppo delle atlete selezionate per le staffette 4×400. Ancora non è dato sapere chi sarà impegnato nella prova femminile e chi in quella mista, ma il programma prevede per venerdì 30 luglio, dalle ore 13 italiane, le qualifiche della staffetta mista con eventuale finale il giorno successivo, sabato 31 luglio, alle 14:35. Giovedì 5 agosto, invece, sono in programma dalle ore 12:25 le batterie della prova femminile con eventuale finale per i colori azzurri sabato 7 agosto alle 14:30.

Fornasari a Trieste

Pe quanto riguarda gli appuntamenti del weekend, invece, da segnalare l’impegno di Freider Fornasari nel meeting in programma a Trieste. Il velocista gialloblù guiderà la lista degli accrediti nella gara dei 100 piani in terra friulana dove tra gli avversari troverà anche alcuni atleti stranieri come i bosniaci Hajrudin Vejzovic ed Edhem Vikalo.

Sempre in tema di velocità, nelle scorse settimane è tornato in pista dopo l’ennesimo lungo stop anche Giovanni Cellario. L’atleta reggiano ha conquistato il secondo posto ad Orvieto nei 100 piani in 10’’66 ed il terzo a Merano in 11’’08 in una gara condizionata notevolmente dal forte vento contrario. Nello stesso meeting da segnalare anche il sesto posto nei 200 di Matteo Corradini con 22’’03.

Astisti e astiste, invece, si sono confrontati nei giorni scorsi a Villorba in una gara aperta ad atleti di ogni età e livello. Jacopo Mussi ha vinto la gara dei migliori con la misura di 5.02 metri e fallendo l’importante prova a 5.22 che sarebbe valsa un consistente miglioramento del proprio personale. Giada Paglia, invece, ha realizzato il nuovo personale con 3.62 metri, mentre Asia Tognoli si è fermata a 3.22 metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.