Elwis Chentre e Fulvio Florean (Škoda Fabia) sono i vincitori della Finale Aci Sport Rally Cup Italia 2021 a Modena

La lunga stagione della Coppa Rally di Zona, con le sue 44 gare disputate lungo tutta la Penisola, ha avuto il suo epilogo nel 41° Rally Coppa Città di Modena. Vittoria per l’equipaggio aostano/ligure Chentre-Florean davanti alla coppia degli emiliani Medici-Fenoli e Dalmazzini-Albertini. Ma sono tanti a festeggiare i titoli e i ricchi premi distribuiti da Aci Sport e dai costruttori, impegnati in un’annata memorabile per i rally nazionali.

Podio Assoluto, Premiazione Finale

Il 46enne valdostano Elwis Centre in coppia con il ligure Fulvio Florean, sono i vincitori della terza edizione della Finale Aci Sport Rally Cup, grazie alla vittoria nel 41° Rally Città di Modena. Alle spalle della vincente Škoda Fabia R5 (Pirelli) del team D’Ambra hanno chiuso due piloti emiliani: Daniele Medici con Manuel Fenoli su Volskwagen Polo R5 (Erreffe) a 33”8 e Andrea Dalmazzini con Andrea Albertini, al volante della nuova Hyundai i20 N Rally2 (GB Motors Racing) terzi a 40”6.

Breve cronaca – Per tutta la prima parte il rally ha vissuto un testa a testa tra quattro/cinque pretendenti alla vittoria finale con distacchi molto contenuti. Poi le difficoltà del rally modenese, assieme a un clima tipicamente autunnale con qualche goccia di pioggia e foschia a tratti, ha iniziato a fare la selezione. Sulla terza prova, Barighelli2, è uscito di scena il primo leader della corsa Corrado Pinzano (Polo) vincitore della finale del 2019 e nella successiva prova Pellegrinetto, stessa sorte per una altro piemontese, Davide Caffoni (Fabia). A quel punto Chentre-Florean hanno preso il comando ma con solo 1”9 sui siciliani Profeta-Raccuia (Fabia) con Medici-Fenoli (Polo) terzi a 3”3. Dopo il riordino di Serramazzoni mancavano ancora tre prove speciali, oltre 30 km.

Sulla quinta prova arriva la vittoria parziale di Pollara-Mangiarotti (Fabia), quinto equipaggio diverso a vincere un tratto cronometrato, ma il colpo di scena si materializza nella terza ripetizione di Barigelli. Nel tentativo di attaccare il primo posto di Chentre, esce di strada Alessio Profeta (Fabia), il migliore tra i giovani Under 25, che perde parecchi secondi è poi decide di ritirarsi. A quel punto la classifica vede il futuro vincitore allungare con sufficiente tranquillità e la conferma arriva qualche minuto dopo, quando la Direzione di Gara decide di annullare l’ultima prova speciale perché la nebbia ha reso troppo rischioso percorrere gli ultimi km di gara.

Gli altri protagonisti – Nel lungo elenco degli equipaggi premiati, ricordiamo che avevano passato le verifiche ben 238 vetture suddivise tra gruppi, classi e trofei monomarca, è doveroso sottolineare alcuni risultati di prestigio. In attesa dell’ufficializzazione di tutti i vincitori (di cui faremo seguito con un successivo comunicato), iniziamo a festeggiare i seguenti protagonisti.

Nella classifica riservata ai piloti Under 25 vittoria per Marco Pollara e Davide Mangiarotti, sesti assoluti con la Fabia, mentre sempre tra gli Under 25, ma al volante delle vetture a trazione anteriore, ha spiccato la prestazione di Davide Gianaroli e Ivan Garuti con una Ford Fiesta R2B. Passando agli Over 55 è arrivata un’altra riconferma dai friulani Claudio De Cecco e Jean Campeis (i20), mentre tra gli equipaggi femminili hanno avuto la meglio Sara Micheletti con l’esperta Fabrizia Pons anche loro con una delle tante Škoda Fabia al via.

Gli altri premiati– Il trofeo GR Yaris Rally Cup ha visto salire sul gradino più alto del podio un giovane volto del motorsport Angelo Pucci Grossi, 23 anni erede del grande campione su terra, in coppia con Francesco Cardinali. Suzuki ha visto invece svettare nel suo monomarca Igor Iani e Nicola Puliani on la Swift Hybrid. Peugeot Sport ha risposto con Lombardo-Spano protagonisti in Super 2000 e 12esimi assoluti con la 207, mentre tra le 208 R2C del trofeo del Leone hanno festeggiato Santero-Pelgantini.

I monomarca dei due principali gommisti che sono stati impegnati nella lunga stagione della Coppa Rally di Zona, Pirelli Accademia e Michelin Cup, premiano due dei tre piloti saliti sul podio, Chentreper Pirelli e Dalmazzini per MIchelin

Ultima segnalazione, per ora, ma decisamente importante e la classifica finale che ha premiato la migliore delegazione di piloti regionali. Alla sfida si sono iscritte 10 regioni e a vincere di misura è stata l’Emilia-Romagna con Medici-Dalmazzini-Fenoli, davanti alla Sicilia di Pollara-Lombardo-Mangiarotti e alla Toscana di Gasperetti-Pisani-Ciardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *