Modena Volley riparte, c’è subito Trento

Dopo lo stop per il Covid i gialloblu di Giani riprendono la stagione con una classica della pallavolo italiana, una delle sfide più sentite dai tifosi. La vittoria è d’obbligo per non perdere di vista l’obiettivo del secondo posto.

Modena Volley torna in campo dopo aver trascorso le due settimane più difficili della sua stagione, tra eliminazioni in Coppa Cev e Coppa Italia e il Covid, che ha colpito in maniera massiccia, otto componenti della rosa. Otto i giocatori contagiati, oltre un membro dello staff tecnico (coach Giani), con il Pala Panini che è stato “chiuso” per più di una settimana. Adesso tutta la rosa è negativa ai tamponi ed è pronta a ritornare in campo. Questo pomeriggio (inizio gara ore 18) Modena Volley affronta una classica, il cosiddetto derby del Brennero, contro un avversario tradizionale. Si gioca al Pala Trento contro l’Itas di Lorenzetti, in una gara tanto complicata quanto importante per la classifica. E’la prima di un trittico di impegni ravvicinati contro le tre foze del campionato e da questo si decide se Modena Volley potrà aspirare al secondo posto in regolar season. Un ritorno alla pallavolo giocata difficilissimo per Bruno e compagni che, dopo più di due settimane di stop, se la dovranno vedere contro una delle squadre più forti del campionato, determinata a portare a casa la vittoria davanti ai proprio tifosi.

EX E PRECEDENTI Sono 77 i precedenti tra le due squadre con 44 successi dell’Itas Trentino a fronte dei 33 successi della Leo Shoes PerkinElmer. Sono ancora tantissimi gli ex della sfida, solo in campo possiamo contare da una parte della rete Daniele Lavia, a Modena nella scorsa stagione, Giulio Pinali, cresciuto a Modena come giocatore; mentre dall’altra parte della rete troviamo Nimir Abdel-Aziz e Salvatore Rossini, a Trento la scorsa stagione, Daniele Mazzone, a Trento nel biennio 2015/16-2016/17, e infine Maarten Van Garderen che ha giocato in trentino nel 2018/19.

CHI GIOCA. Modena è tornata ad allenarsi al completo all’inizio di questa settimana: tutti a disposizione di Andrea Giani che, al netto di problemi dell’ultimo minuto, dovrebbe schierare il sestetto titolare anche al Pala Trento. Saranno quindi Bruno e Nimir a comporre la diagonale principale, Leal e Ngapeth ad agire in posto quattro, Mazzone e Stankovic al centro con Rossini libero. Anche Lorenzetti dovrebbe schierare il sestetto dei titolari, ovvero con il modulo ibrido con i tre schiacciatore e l’ex Pinali inizialmente in panchina. Questo, quindi, la probabile formazione dell’Itas: Sbertoli-Lavia, Michieletto-Kaziyski, Podrascanin-Lisinac con libero Zenger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.