Alla Tenda una settimana tra musica live, arte e libri

In programma gli incontri con Emma Nolde per Cantautori su Marte (giovedì 21 aprile) e con la ricercatrice Giuseppina Vitale (venerdì 22) e l’ultima serata di Data Zero (sabato 23)

Si sviluppano tra la musica, l’arte e la letteratura gli appuntamenti di questa settimana alla Tenda, dove prosegue la rassegna culturale inserita nell’ambito delle attività proposte dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Le iniziative nella struttura di via Monte Kosica, tutte alle ore 21, sono a ingresso gratuito e l’accesso è consentito solo agli spettatori muniti di Green pass rafforzato e in possesso di mascherina Ffp2. Si consiglia la prenotazione sul sito web www.comune.modena.it/latenda.

Il calendario si apre giovedì 21 aprile col terzo e ultimo appuntamento della rassegna “Cantautori su Marte. Incontri senza gravità sulla canzone d’autore”, che in questa settima edizione propone tre nuovi appuntamenti fatti di parole e musica con l’obiettivo di fare il punto sulla canzone d’autore. Dopo i primi due approfondimenti dedicati a Zen Circus e Giovanni Truppi, il ciclo si conclude con la giovane cantautrice toscana Emma Nolde, classe 2000, finalista al Premio Tenco nella sezione Opera prima con l’esordio “Toccaterra” del 2020. Francesco Locane, speaker radiofonico e giornalista, intervista la musicista.

Spazio ai libri venerdì 22 con un nuovo incontro di “Dialogo con l’autore” a cura dell’associazione culturale L’Asino che vola. Ospite è la storica dell’età contemporanea e ricercatrice di Unimore Giuseppina Vitale, che presenta il suo libro “Il prete, la professione e la fabbrica”, intervistata da Antonio Canovi (docente Unimore e presidente dell’Associazione italiana storia orale – Aiso). La vicenda dei preti operai copre un ventennio chiave del “Secolo breve”: l’esperienza lavorativa di alcuni sacerdoti italiani pone le basi per una nuova teologia laica guidata dalle stesse azioni di trasformazione storica che nel corso del “Lungo Sessantotto” hanno investito tutta l’Europa. In questo volume Vitale ricostruisce non soltanto una breve esperienza religiosa e anche politica, ma soprattutto la memoria di alcuni protagonisti dell’epoca, creando una sorta di affresco capace di miscelare le azioni, i sentimenti, i ricordi con l’intricato contesto storico degli anni Sessanta e Settanta del Novecento.

Musica dal vivo, infine, sabato 23 con la quarta e ultima serata di “Data Zero”, rassegna curata dall’associazione Godot in collaborazione con l’associazione Intendiamoci e con JazzOff produzioni. Pensata per favorire la promozione di giovani artisti nazionali, offrendo l’occasione per presentare dal vivo i nuovi lavori in studio o l’anteprima live di un nuovo show, un viaggio tra sonorità e slanci artistici differenti ma sempre innovativi, “Data Zero” guarda al futuro delle tendenze artistiche per riaccendere il presente con concerti inediti ed esposizioni artistiche di artisti locali, per ripartire dal territorio e dai fermenti che lo attraversano. Sul palco stavolta si esibiscono i Torino Unlimited Noise assieme a Corner in Bloom e Indigo, mentre lo spazio mostre ospita esposizioni e installazioni artistiche a cura di Bite & Pittio.

Il cartellone completo e le modalità di prenotazione delle iniziative sono consultabili online su www.comune.modena.it/latenda e sulla pagina facebook “La Tenda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.