Corpo carbonizzato di una donna dentro l’auto, indagini in corso nella Bassa

Macabro ritrovamento nella tarda serata di ieri. A Fossa di Concordia è stato rinvenuto il corpo carbonizzato di una donna dentro la propria auto bruciata. Poco dopo dopo le 21 di ieri sera in via Valdisole – nelle campagne di Fossa di Concordia, quasi al confine con il mantovano – è stato rinvenuto il corpo carbonizzato di una donna all’interno della propria auto, anch’essa consumata dalle fiamme. Il corpo apparterrebbe ad una giovane donna di 32 anni, residente in provincia e di cui il marito ne avrebbe denunciato la scomparsa appena due giorni fa. Proprio il marito della donna sarebbe stato accompagnato in caserma per essere sentito, dopo essere stato informato della terribile notizia.

Un cadavere è stato trovato ieri sera dentro un’auto bruciata a Concordia sulla Secchia (Modena), in una zona isolata. Il corpo, all’interno del portabagagli, è completamente carbonizzato e non è stato ancora identificato. Ma dalle prime informazioni la macchina, un’utilitaria, appartiene a una giovane donna residente in provincia, 32 anni: il marito ne aveva denunciato la scomparsa due giorni fa. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri della Compagnia di Carpi, coordinati dal pm Claudia Natalini. Sul posto anche i vigili del fuoco. Al momento tutte le ipotesi sono aperte, dall’omicidio al suicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *