Terremoto 2 / Sale la paura, tre scosse in novanta minuti in Emilia

Al momento non sono stati segnalati danni, avvertite a Reggio Emilia, Modena e Bologna. La gente è scesa in strada, molti spettatori del Comunale di Modena che assistevano al concerto in memoria di Mirella Freni hanno lasciato la sala.

Proseguono le scosse di terremoto in Emilia con epicentro la zona del reggiano, dopo quella delle 20. La più forte è stata la seconda, con magnitudo superiore a 4.

La prima è stata una scossa breve, ma avvertita nettamente nella bassa emiliana, fra Modena e Reggio Emilia qualche minuto prima delle venti.

E’ stata avvertita nettamente nei due capoluoghi, ma anche in molte aree limitrofe, fino nelle aree di confine di Lombardia e Veneto. L’Ingv ha localizzato l’epicentro a Bagnolo in Piano (Reggio Emilia) e la scossa ha avuto una magnitudo di 4.0 a una profondità di 7 km.

Una seconda scossa di terremoto, si è verificata alle 21, a tre chilometri da Correggio, di magnitudo 4.3 è stata avvertita in particolare a Modena, ma anche a Bologna. Al Teatro comunale di Modena, dove era in programma un concerto in ricordo di Mirella Freni, diverse persone sono uscite.

Un’altra scossa, la terza in poco più di un’ora e più lieve delle prime due, è stata registrata in provincia di Reggio Emilia. L’Ingv ha segnalato una magnitudo 2.6 ancora con epicentro a Correggio, alle ore 21.14.

Dalle prime verifiche della sala operativa del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e cose, anche se i controlli sono in corso. Anche se non sembrano esserci conseguenze, il terremoto ha risvegliato la paura in una zona, che quasi dieci anni fa, fu duramente colpita da un sisma che provocò morti e danni

Una seconda scossa di terremoto, si è verificata alle 21, a tre chilometri da Correggio (Reggio Emilia).di magnitudo tra 4.3 è stata avvertita in particolare a Modena, ma anche a Bologna. Al Teatro comunale di Modena, dove era in programma un concerto in ricordo di Mirella Freni, diverse persone sono uscite.

Un’altra scossa, la terza in poco più di un’ora e più lieve delle prime due, è stata registrata in provincia di Reggio Emilia. L’Ingv ha segnalato una magnitudo 2.6 ancora con epicentro a Correggio, alle ore 21.14.

Dalle prime verifiche della sala operativa del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e cose, anche se i controlli sono in corso. Anche se non sembrano esserci conseguenze, il terremoto ha risvegliato la paura in una zona, che quasi dieci anni fa, fu duramente colpita da un sisma che provocò morti e danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.