Tesser: “Spiace non essere in panchina a Gubbio, ma rifarei tutto”

Il tecnico del Modena alla vigilia della trasferta al Barbetti torna sull’espulsione contro l’Imolese e la conseguente squalifica che lo terrà lontano dalla panchina nella partita più importante della stagione. “Quello che è stato fatto contro di noi sul campo è proseguito per iscritto con questo provvedimento, ma se tornassi indietro esulterei allo stesso modo per il gol di Gagno. Giovedi sera sarò in tribuna, mi dispiace e sono arrabbiato, però mi fido ciecamente del mio vice Strukely, siamo insieme da anni e abbiamo sintonia di idee”.
Sulla gara con il Gubbio il mister punta sulle stesse armi. “Il Gubbio giocherà per migliorare la sua classifica, anche se è già nei play-off. E’ una squara che gioca in maniera aperta, senza tatticismi particolari, è sempre propositiva. Rispettiamo il Gubbio, ma dobbiamo pensare a noi, a fare le cose giuste, come abbiamo fatto anche nelle ultime partite. Gli undici ancora non li ho scelti, valuto tutti durante la settimana, penso che punterò sull’esperienza, anche se la freschezza dei giovani è importante, come accaduto nel secondo tempo di domenica scorsa. Personalmente sono sereno, il Modena è padrone del proprio destino, cerchiamo di chiudere il discorso giovedi sera, proviamo a vincere, faremo di tutto per portare a casa i tre punti. Voglio fame, cattiveria agonistica, determinazione e concentrazione. Non dobbiamo farci prendere da paure e da tensioni nonostante l’importanza della posta in palio. Dobbiamo fare il massimo possibile per centrare l’obiettivo, molto dipende da noi, dal nostro atteggiamento, al di là del valore del Gubbio”

Dal campo. Silvestri è recuperato dopo l’influenza, Bonfanti è affaticato e non verrà rischiato. In difesa a destra giocherà Ciofani. Probabile anche la conferma dei tre dell’attacco Tremolada. Mosti e Minesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.