Scuola, “lavorare insieme per i cittadini di domani”

Obiettivo condiviso dal sindaco Muzzarelli, dall’assessora all’Istruzione Baracchi e dalla nuova dirigente dell’ufficio scolastico Tomaselli accolta in Municipio

L’impegno delle istituzioni, a partire dall’amministrazione comunale per la scuola; il benessere di bambini e ragazzi, innanzitutto; il legame con il territorio e l’importanza di lavorare insieme nel rispetto delle reciproche competenze.

Sono i temi principali emersi nell’incontro, avvenuto nel pomeriggio di martedì 17 gennaio in Municipio, tra il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi e la nuova dirigente dell’Ufficio Scolastico dell’ambito territoriale di Modena Veronica Tomaselli.

Nel dare il benvenuto a Modena alla nuova dirigente, il sindaco ha sottolineato “il livello di attrattività della scuola modenese anche nei confronti delle province limitrofe, l’impegno in atto a livello locale e provinciale per potenziare la rete delle strutture scolastiche e la sfida che ci troviamo innanzi per trattenere i giovani e dare competitività alle imprese del territorio: coniugare il sapere col sapere fare fino al saper essere che è la base del nostro fare comunità”.

Dopo aver ricordato le difficoltà vissute dal mondo della scuola durante la pandemia e i risultati raggiunti grazie a dirigenti, docenti e personale scolastico, l’assessora a Istruzione e formazione, Sport, Pari opportunità Grazia Baracchi ha sottolineato lo stretto legame, consolidato negli anni, delle scuole di tutti i gradi con il territorio: dagli Itinerari scuola-città all’intensa partecipazione delle scuole alla vita della città. E ha garantito “massima disponibilità a lavorare insieme, come si è sempre fatto, per l’obiettivo comune: una scuola che metta al centro il benessere di tutti i ragazzi. Una collaborazione che entrerà nel vivo già con la prossima Conferenza dei servizi sulle iscrizioni scolastiche, regolate a Modena da un Protocollo, “che rappresenta pressoché un unicum e garantisce gli equilibri tra le scuole e sul territorio”, ha commentato l’assessora introducendo anche altri temi cari all’amministrazione: “dal sostegno scolastico a cui sono destinate ingenti risorse all’organizzazione in Istituti comprensivi”.

La dirigente Tomaselli, da parte sua, ha sottolineato la calorosa accoglienza ricevuta a Modena a tutti i livelli. Ha annunciato che a breve incontrerà i dirigenti scolastici e ha espresso “la piena disponibilità a collaborare con le istituzioni locali e con tutta la comunità scolastica per rafforzare una scuola di qualità che tenga al centro bambini e ragazzi”, oltre che per “creare sinergie in grado di offrire nuove opportunità ai giovani che sono i cittadini della società civile di domani”.

Al termine dell’incontro il sindaco ha consegnato alla dirigente Tomaselli “Effetto notte”, il volume del fotografo Franco Fontana su Modena e l’assessora Baracchi la ha accompagnata in una breve visita guidata alle Sale storiche del Palazzo comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *