Il Modena è in serie B dopo una cavalcata esaltante (video)

Straordinaria impresa del Modena che batte il Pontedera con un sonoro 4-0 e conquista la serie B allo stadio Braglia davanti ad oltre 15000 spettatori. Una stagione da record per i gialli che hanno vinto il campionato con 88 punti.

Il Modena chiude la stagione dei record con il giusto premio, la promozione in serie B. Batte al Braglia il Pontedera 4 a 0 davanti a più di 15mila spettatori e conserva i due punti che aveva alla vigilia sulla Reggiana, anch’essa vincitrice, precisamente sul campo del Teramo.

Il Modena è in serie B: dopo troppi anni in purgatorio ma con un anno d’anticipo rispetto ai programmi di patron Rivetti. Lo fa passando dalla porta principale, vincendo il campionato davanti ad uno stadio Braglia pieno di tifosi come ai tempi della Longobarda, e non serve a nulla la vittoria a Teramo della Reggiana: due punti di vantaggio bastano ed avanzano per poter tornare a calcare i campi della serie cadetta, che mancava da sei anni. Il Modena era retrocesso a Novara e nel dopo partita l’allora presidente antonio Caliendo promise una pronta risalita: sappiamo poi com’è andata…

LA PARTITA

Serviva vincere col Pontedera per non dipendere da altri campi e la squadra di Tesser l’ha fatto, con una gara sempre all’attacco, schiacciando gli avversari nella propria metà campo e chiudendo con un rotondo 4-0 firmato da Tremolada, Silvestri e due volte Scarsella.

Dopo un salvataggio provvidenziale di Pergreffi che ha il valore di un gol al 12° ci pensa Tremolada a sbloccare la partita girando al volo un contropiede perfetto culminato con l’assist da sinistra a destra di Tremolada.

Il Pontedera non si apre, continua a difendere in otto dietro la linea della palla per poi affidarsi alle ripartenze che però vedono Ciofani e Pergreffi sempre pronti fermarne le velleità. Allora è proprio con le ripartenze che la squadra di Tesser prova a chiudere la gara, come al 17° con l’azione culminata dal diagonale secco di Gerli che dopo aver ricevuto da Mosti prova il raddoppio, ma Melgrati respinge a terra.

Nel frattempo la Reggiana passa a Teramo con la rete di Cigarini

Il 2-0 arriva dopo tre minuti dall’inizio del secondo tempo con Scarsella che devia di testa il cross di Mosti punendo per la seconda volta Melgrati

Una gara praticamente a senso unico con un Pontedera che non cambia atteggiamento nemmeno difronte al doppio svantaggio ed il Modena che prova ad amministrare non disdegnando folate offensive per la gioia di uno stadio in estasi.

Ci pensa Silvestri, ad un quarto d’ora dalla fine, a chiudere definitivamente la partita siglando il 3-0 e dando il via alla festa che manca della sola ciliegina: il poker firmato ancora da Scarsella, capocannoniere della squadra, che a sette minuti dal termine deposita in rete la palla dopo una splendida serpentina di Azzi.

Il canarino vola in serie B e la città intera è in festa.

IL TABELLINO
TABELLINO
MODENA-PONTEDERA 4-0
Reti: 11′ Tremolada, 48′ Scarsella, 73′ Silvestri, 83′ Scarsella
Modena (4-3-2-1): Gagno; Ciofani (67′ Oukhadda), Silvestri, Pergreffi, Azzi; Scarsella, Gerli (84′ Di Paola), Armellino; Tremolada (67′ Magnino), Mosti (84′ Renzetti); Minesso (51′ Bonfanti). A disposizione: Narciso, Piacentini, Oukhadda, Baroni, Renzetti, Di Paola, Duca, Magnino, Giovannini, Longo, Ogunseye, Bonfanti. All. Tesser
Pontedera (3-5-2): Melgrati; Matteucci (72′ Shiba), Espeche, Bakayoko; Perretta, Catanese (53′ Mutton), Caponi, Barba, Regoli (72′ De Ioannon); Foglia, Magnaghi (72′ Mattioli). A disposizione: Sposito, Nicoli, Shiba, Mattioli, Mutton, Di Meo, Marianelli, Serena, Benericetti, Benedetti, De Ioannon. All. Maraia
Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore
Ammoniti: Pergreffi, Narciso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.