Live / Napoli-Sassuolo 6-1 (finale)

Il tabellino

Napoli-Sassuolo 6-1 (4-0).
Marcatori: nel pt 7′ Koulibaly, 15′ Osimhen, 18′ Lozano, 20′ Mertens; nel st 8′ Mertens, 35′ Rrahmani, 41′ Lopez
NAPOLI (4-2-3-1): Ospina, Di Lorenzo (36′ st Zanoli), Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui (36′ st Ghoulam), Anguissa, Ruiz (32′ st Demme), Lozano (32′ st Politano), Mertens, Insigne, Osimhen (32′ st Elmas). (1 Meret, 12 Marfella, 2 Malcuit, 5 Juan Jesus, 3 Tuanzebe, 20 Zielinski, 37 Petagna). All.: Spalletti.
SASSUOLO (3-2-3-1): Consigli, Muldur, Chiriches (1′ st Ayhan), Ferrari, Rogerio, Frattesi (26′ st Magnanelli), Lopez, Berardi, Raspadori, Djuricic (25′ pt Henrique), Scamacca (1′ st Defrel). (56 Pegolo, 24 Satalino, 13 Peluso, 44 Ruan, 7 Oddei, 11 Ciervo, 15 Ceide)). All.: Dionisi.
Arbitro: Rapuano di Rimini.
Note: angoli: 4-3 per il Napoli. Recupero: 1′ e 0′. Ammoniti: Lopez, Berardi per gioco scorretto; Frattesi per comportamento non regolamentare. Spettatori: 10 mila.

F.P. Finale al Maradona, il Napoli batte il Sassuolo 6-1.

42′ Il Sassuolo accorcia le distanze con Maxime Lopez. Azione infinita dei neroverdi, che si presentano davanti a Ospina con Berardi. In uscita, il portiere del Napoli chiude sul numero 25, che però ritrova il pallone dopo un tocco di Raspadori. Il servizio al centro dell’area è per Maxime Lopez, che guarda la porta e non sbaglia: NAPOLI-SASSUOLO 6-1!

39′ Berardi ferma una ripartenza del Napoli: il cartellino giallo è inevitabile

35′ Rrahmani porta a sei le reti per il Napoli. azione d’angolo, di destro supera in mischia il portiere Consigli. Ultimi due cambi per Spalletti, spazio a Zanoli e Ghoulam per Di Lorenzo e Mario Rui

32′ S.T. Spalletti opera tre cambi. escono Fabian Ruiz, Osimhen e Lozano, in campo Demme, Elmas e Politano
Napoli-Sassuolo 5-0

25′ Nel Sassuolo entra Magnanelli. finisce la partita di Frattesi, al suo posto Magnanelli

25′ Osimhen va in rete, ma sull’assist di Mertens era in posizione di fuorigioco: l’assistente alza la bandierina e segnala la posizione di offside

18′ Anguissa recupera un ottimo pallone in mezzo al campo e lancia immediatamente verso Osimhen, che anziché puntare lo spazio decide di servire l’accorrente Mertens. Arriva la chiusura della difesa del Sassuolo

15′ Sassuolo pericoloso due volte, prima con Frattesi e poi con Berardi. Il centrocampista gira di prima dopo un cross basso di Muldur, con Ospina che respinge in due tempi. L’attaccante prova a sorprendere il portiere avversario con l’esterno sul primo palo, ma non trova lo specchio della porta

10′ Il Napoli dilaga, il sassuolo affonda, quinto gol dei padroni di casa e doppietta di Mertens
Napoli-Sassuolo 5-0

8′ Secondo giallo della gara: sanzionato Frattesi per una presunta simulazione in area

5′ Traversone fuori misura di Insigne, il numero 9 si allunga e prova ad arrivare lo stesso sulla sfera. Il suo tiro al volo in allungo finisce sull’esterno della rete

Inizia il secondo tempo di Napoli-Sassuolo. Altri due cambi all’intervallo per il Sassuolo: escono Scamacca e Chiriches, in campo Defrel e Ayhan

F.P.T. Squadre negli spogliatoi. Il Napoli in vantaggio 4-0, grazie alle reti di Koulibaly, Osimhen, Lozano e Mertens. Il risultato dice molto bene della differenza di valori e di motivazioni delle due squadre. Era da settembre 2019 contro l’Atalanta che il Sassuolo non concedeva quattro gol in un primo tempo di Serie A

40′ Buono spunto di Scamacca, che anticipa Koulibaly e si invola verso la porta di Ospina: intervento provvidenziale di Anguissa, che tocca il pallone con la punta e lo manda in corner

39′ Napoli vicino al quinto gol con OsimHen: il nigeriano lanciato da Insigne si trova tutto solo contro tre difensori neroverdi: prova il tiro dal limite dell’area, ma non trova la porta

32′ Ci prova Frattesi dalla distanza, para Ospina

29′ Il Sassuolo prova a reagire. Berardi premia l’inserimento di Scamacca che la gira di prima verso la porta di Ospina. Il tiro del centravanti è deviato in angolo.

27′ Insigne per Mario Rui, altra azione corale che coinvolge prima Mertens, poi Osimhen e infine Insigne: il capitano apre a sinistra per l’accorrente Mario Rui, che calcia di prima ma con il corpo all’indietro. Il pallone finisce altissimo

25′ Dionisi corre ai ripari. fuori Djuricic, al suo posto Matheus Henrique

21′ Il Napoli dilaga su un Sassuolo inguardabile, quarto gol degli azzurri con Mertens. dal vertice dell’area di rigore rientra con il destro e non lascia scampo a Consigli sul primo palo

17′ Primo giallo della partita: dallo di Maxime Lopez su Mertens a centrocampo, cartellino per il centrocampista del Sassuolo

17′ Lozano porta a tre le reti per il Napoli. Napoli-Sassuolo 3-0

15′ Raddoppia il Napoli ancora di testa, questa volta con Osimhen, vantaggio meritato per il Napoli che all’inizio ha colpito il palo e ha creato almeno tre occasioni da rete
Napoli-Sassuolo 2-0

7′ Koulibaly porta in vantaggio il Napoli, Insigne dalla bandiera, Koulibaly si avvita e di testa mette in rete 1-0. Lozano arriva sul fondo e crossa forte rasoterra. Interviene Frattesi, che devia in calcio d’angolo, dal corner arriva il gol

4′ L’arbitro della gara è Rapuano, assistito da Maokhtar e Fiore. Quarto Uomo Meraviglia. Al Var Dionisi, avar è Longo

2′ Errore clamoroso di Chriches, che fa un retropassaggio corto verso Consigli. Sul pallone si catapulta Osimhen, che salta il portiere e calcia a porta vuota da posizione defilata: palo!

1’Primo pallone giocato dal Sassuolo, che batte il calcio d’inizio. Squadra di Dionisi con la classica maglia neroverde, Napoli in divisa azzurra

È tutto pronto, le squadre fanno il loro ingresso sul terreno di gioco: tra poco le foto di rito e lo scambio di gagliardetti tra i due capitani

NAPOLI-SASSUOLO, le formazioni ufficiali

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Lozano, Mertens, Insigne; Osimhen. Allenatore: Spalletti

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Lopez; Berardi, Raspadori, Djuricic; Scamacca. Allenatore: Dionisi

Ospina al posto di Meret e poi una linea a quattro composta da Zanoli, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui; in attacco Lozano, Osimhen e Insigne. Nel Sassuolo, Dionisi perde Traore. Il tecnico: “C’è rammarico dopo la Juve, ma abbiamo le armi per mettere in difficoltà il Napoli”. Dopo la cocente sconfitta del Castellani contro l’Empoli, il Napoli dovrà subito riscattarsi per ottenere la qualificazione matematica alla prossima UEFA Champions League. il Sassuolo è reduce dalla sconfitta interna contro la Juventus (mal digerita) e senza particolari ambizioni, con la zona Europa lontana 10 punti.

Torna in campo il Sassuolo reduce da due sconfitte consecutive e affronta nell’anticipo della 35a giornata il Napoli, a sua volta deluso dagli ultimi risultati (in particolare la sconfitta di Empoli) che l’hanno allontanato dalla parte altissima della classifica e dalla lotta per lo scudetto. Anche i neroverdi hanno abbandonato le loro ambizioni che erano quelle di agganciare un posto in Europa, ma mister Dionisi assicura che le motivazioni non mancano. “Di motivazioni ce ne sono tante. Veniamo da una partita fatta molto bene e il risultato non ci ha reso merito,anzi, ci ha lasciato più di qualche rammarico. Affrontiamo il Napoli, avversario forte, che è ferito dopo una sconfitta. Giocheremo in una stadio importante. Quindi le difficoltà ci sono, ma gli stimoli anche. Di aspettative su di noi ce ne sono tante, cercheremo di non tradirle, non solo nella prestazione, ma anche nel risultato. Abbiamo le armi e la volontà per mettere il Napoli in difficoltà».
Per Dionisi il bilancio fin qui è più che positivo, ma bisogna dare di più perchè è importante finire bene. “Ad oggi l’unica partita sulla quale focalizzarci è questa. Il primo obiettivo è arrivare a 50 punti, migliorando nel ritorno i 24 fatti all’andata. Ora siamo fermi a 22 da due gare, sappiamo che non sarà facile muovere la classifica in questa, ma abbiamo la volontà di riscattare il risultato con la Juve. Abbiamo il Verona appena davanti, il Torino e l’Udinese subito dietro, siamo in quattro a giocarci dal nono al dodicesimo posto. La posizione finale non cambierà la mia idea su quanto fatto in stagione, ma quella degli altri sì. Per questo dobbiamo avvicinarci al Verona, che è una delle sorprese del campionato, e non farci superare da quelle dietro. Noi siamo in costruzione, lo siamo dall’inizio, giochiamo con tanti giovani. Non ero convinto che saremmo riusciti a fare quello che stiamo facendo, ora però non dobbiamo accontentarci.

QUI SASSUOLO
Dionisi dovrà fare a meno di Kyriakopoulos squalificato e degli infortunati Traoré, Harroui e Toljan. In campo, nel 4-3-3, Consigli tra i pali e difesa a 4 con Muldur e Rogerio sulle fasce, Chiriches (o Ayhan) al fianco di Ferrari al centro. Trio di centrocampo con Matheus Henrique insieme a Maxime Lopez e Frattesi. In avanti ci saranno Berardi, Raspadori e Scamacca.

Harroui sotto i ferri

Ieri il calciatore neroverde Abdou Harroui è stato sottoposto ad intervento chirurgico di stabilizzazione della spalla destra ad opera del Prof. Giuseppe Porcellini presso il Policlinico di Modena. L’intervento è perfettamente riuscito e il calciatore inizierà da subito le cure riabilitative.

QUI NAPOLI

Sono 23 i calciatori convocati da Luciano Spalletti per la gara del Diego Armando Maradona, in programma oggi alle ore 15:00, dove il Napoli incontrerà il Sassuolo. Tornano in lista Giovanni Di Lorenzo ed Eljif Elmas, mentre non ci sono Lobotka e Ounas. Di Lorenzo, infortunatosi nella gara contro l’Udinese dello scorso 19 marzo, torna finalmente a disposizione del tecnico di Certaldo. La distorsione al ginocchio lo ha tenuto ai box per oltre un mese, e dopo il percorso riabilitativo può tornare a vestire la maglia del Napoli. Rientra anche Elmas, fermatosi la scorsa settimana per un problema muscolare. Come prevedibile, non è stato invece convocato Lobotka, che è ancora in fase di recupero dopo la lesione al bicipite femorale. Fuori anche Ounas, che ha saltato le ultime sessioni di allenamento a causa di una sindrome influenzale. Rietra tra i convocati anche Kalidou Koulibaly, dopo aver scontato la squalifica.

Questa la lista dei convocati diramata da Luciano Spalletti per Napoli-Sassuolo del Maradona:

Portieri: Ospina, Meret, Marfella.

Difensori: Di Lorenzo, Ghoulam, Juan Jesus, Koulibaly, Malcuit, Mario Rui, Rrahmani, Tuanzebe, Zanoli.

Centrocampisti: Anguissa, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Zielinski.

Attaccanti: Insigne, Lozano, Mertens, Petagna, Politano, Victor Osimhen.

Probabili formazioni

Oggi, Stadio Maradona, ore 15

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Zanoli, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano, Osimhen, L. Insigne. A disposizione: Meret, Marfella, Malcuit, Tuanzebe, Juan Jesus, Di Lorenzo, Demme, Elmas, Politano, Mertens, Petagna. Allenatore: Spalletti. Indisponibili: Lobotka, Ounas. Squalificati: -.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Muldur, Ayhan, G. Ferrari, Rogerio; Frattesi, M. Lopez, Henrique; D. Berardi, Scamacca, Raspadori. A disposizione: Satalino, Pegolo, Peluso, Ceide, Chiriches, Tressoldi, Magnanelli, Oddei, Djuricic, Ciervo, Samele, Defrel. Allenatore: Dionisi. Indisponibili: Romagna, Obiang, Harroui, Toljan, J.Traore. Squalificati: Kyriakopoulos.

Arbitro: Rapuano
Guardalinee: Mokhtar e Fiore
Quarto uomo: Meraviglia
Var: Dionisi
Avar: Longo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.