Live / Fiorentina-Sassuolo 2-1 (finale)

f.p. Vince la Fiorentina sul Sassuolo per un rigore trasformato da Gonzalez al 45′ della ripresa, i cambi hanno trasformato la viola nel secondo tempo, meglio il Sassuolo nel primo ma non ha saputo sfruttare le occasioni. Ritmi alti nel primo tempo con il Sassuolo pericoloso grazie a Frattesi e Pinamonti, bravissimo Terracciano. Nella ripresa subito gol di Saponara, pareggiato poco dopo dal rigore di Berardi. Nel finale rigore di Gonzalez. Var protagonista, due rigori concessi per due falli di mano. FIORENTINA-SASSUOLO 2-1, la Fiorentina sale a 23, il Sassuolo resta a 16, è crisi nera per i neroverdi, 1 punto nelle ultime 6
alle 18 Juventus in campo contro l’Udinese, alle 20.45 Monza-Inter

54′ Siamo nell’extra time, Castrovillo e Kouamè vicini a realizzare il terzo gol.

49′ Ammonito Gonzalez per un brutto fallo a centrocampo

45′ 9′ di recupero. 4-2-4 per il Sassuolo con l’ingresso di Defrel

45′ Gonzalez contro Consigli, finta di Gonzales, spiazza Consigli, 2-1 per i viola

42′ Braccio in area di Ruan, chiedono il rigore i giocatori della Fiorentina, check in corso, Manganielo va a consulare il video a bordo campo, rigore per fallo di Tressoldi in area, 41′ Un giocatore della Fiorentina a terra in area, chiesto il check.

40′ Gonzalez di testa, grande parata di Consigli che salva il risultato

34′ Esce laurientè entra Ceide

31′ Altro cambio per la Fiorentina: entra Terzic al posto di Biraghi

30′ Ammonito Castrovilli per fallo su Laurientè

26′ Esce Duncan entra Gonzales, di nuovo in campo dopo l’infortunio, Fiorentina super offensiva

23′ Esce Pinamonti per infortunio, entra Alvarez

20′ Grande occasione per Kouamè che dalla destra cerca il primo palo, palla sull’esterno della porta

17′ Altro check PER un tiro di Frattesi su Kouamè che ha toccato con il braccio….non c’è il rigore per il Sassuolo

16’Si riprende a giocare, tutto ok pèer Terraciano, angolo di Frattesi, niente di fatto

13′ Sassuolo galvanizzato, azione di Frattesiper Pinamonti, Fermato in corner. Nell’azione infortunio a Terraciano, gioco fermo

10′ Fallo di mano in area di Dodo (ammonito, la conclusione era diretta verso la porta), rigore per il Sassuolo, nessun dubbio per Manganiello, calcia Berardi, non sbaglia, calcia forte a mezza altezza, nulla da fare per Terraciano. 1-1

7′ Prova a reagire subito il Sassuolo e lo fa con Berardi servito da Frattesi. Alto il mancino del capitano neroverde
Cambio Fiorentina. Esce Venuti entra Dodò

3′ SAPONARA appena entrato porta in vantaggio la Fiorentina, al secondo pallone toccato della sua portatita sblocca il risultato, non segnava da quasi un anno, match contro la Salernitana, il suo primo gol in questo campionato. approfitta di un intervento goffo di Ferrari e con il sinistro batte Consigli da pochi metri. Nulla da fare per il portiere del Sassuolo. 

2′ Venuti vicinissimo al gol! Il terzino sbaglia il cross ma la traiettoria per poco non inganna Consigli

Squadre di nuovo in campo per la ripresa. Cambi in vista per la Fiorentina. Saponara e Castrovilli in campo. dentro Saponara e Castrovilli al posto di Bianco e Cabral
2° T.

f.p.t. Si va al riposo sullo 0-0

46′ su angolo Consigli esce di pugno e respinge il pallone anticipando un avversario. Sassuolo in difficoltà su Biraghi molto ispirato

45′ Due di recupero al Franchi

41′ Contropiede sassuolo con la Fiorentina in 10 per l’infortunio di Biraghi, tiro di Pinamonti, non trova lo specchio

32′ Testa di Rogerio, para Terraciano, altra occasione da rete per il Sassuolo, bella l’azione partita da Berardi che ha portato al colpo di testa di Rogerio

26′ Palla gol per il Sassuolo con Pinamonti, cerca la conclusione di prima, Terraciano lo ferma, sul contropiede Ikonè fermato da Ferrari

25′ ammonito Tressoldi

20′ Fallo su Bianco di Rogerio al limite dell’area, punizione per i viola, Biraghi lo specialista sul punto di battuta

19′ Ammonito Traorè che atterra Venuti in contropiede

17′ Gran tiro di Frattesi servito da laurientè, tiro teso rasoterra, Terraciano si distende e devia, occasionissima Sassuolo

14′ Biraghi per Cabral che non arriva di testa ben controllato da Ferrari

10′ Ammonito Milenkovic per fallo su Laurientè. Punizione di Berardi contro la barriera

9′ di gioco al Franchi, ritmi alti, Berardi ha già provato due volte il sinistro

Subito gran ritno al Franchi, già 3 occasioni, 2 per i viola.
Italiano ritrova Kouamé dall’inizio, parte ancora fuori Amrabat. In attacco conferma Cabral con Jovic che non è stato convocato per un problema alla caviglia. Dionisi punta su Berardi nonostante qualche acciacco fisico della vigilia. La novità è Obiang dall’inizio
Parte titolare dunque Domenico Berardi, che ha preso parte a 12 marcature contro la Fiorentina in Serie A (otto reti e quattro assist); solo contro il Milan (14) l’esterno d’attacco del Sassuolo ha fatto meglio finora nel massimo campionato. Il 58% delle sue partecipazioni contro la Viola (7/12) inoltre, sono arrivate al Franchi – cinque gol e due passaggi vincenti.
Dall’altro lato, complice anche un problema fisico di Jovic, confermato al centro dell’attacco Arthur Cabral: il brasiliano ha segnato tre gol nelle ultime sei presenze in Serie A e cioè uno in più dei due messi a segno nelle sue prime 21 gare giocate nella competizione

2′ Berardi prova il tiro di sinistro dal limite di prima, non trova la porta

1′ E’iniziata Fiorentina-Sassuolo

Pronti per il calcio d’avvio, primo pallone toccato dalla Fiorentina, fischia Manganiello, si parte

Squadre al centro del campo, minuto di silenzio per Gianluca Vialli

Le squadre sono nel tunnel del Franchi, tra poco Fiorentina-Sassuolo, due squadre deluse che vogliono dimenticare gli ultimi risultati negativi e risalire le classifica per le rispettive ambizioni. Fiorentina-Sassuolo nei precedenti ha sempre offerto spettacolo e anche oggi non mancheranno le emozioni.

LIVE
CHI GIOCA
taliano recupera Nico Gonzalez ma l’argentino parte dalla panchina con Kouamé nell’undici titolare. Torna dal 1′ anche Milenkovic così come Amrabat. Dionisi recupera Berardi, che sta meglio dopo l’affaticamento muscolare e sarà titolare. Ancora out Maxime Lopez.

Fiorentina-Sassuolo: le formazioni ufficiali
FIORENTINA, 4-2-3-1: Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bianco, Duncan; Ikonè, Bonaventura, Kouamè, Cabral. All.: Italiano
SASSUOLO, 4-3-3: Consigli; Toljan, Tressoldi, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Obiang, Traoré; Berardi, Pinamonti, Laurientè. All.: Dionisi
Arbitro: Manganiello

Sarà il Sig. Manganiello della Sezione AIA di Pinerolo a dirigere la partita Fiorentina-Sassuolo, 17^ giornata della Serie A TIM 2022/23 in programma Sabato 7 Gennaio alle 15.00.

Assistenti sono stati designati il Sig. Preti e il Sig. Baccini. Quarto Ufficiale il Sig. Rutella. Sono stati designati in qualità di assistenti VAR il Sig. Doveri e AVAR il Sig. Muto.

Fiorentina-Sassuolo saranno in campo oggi alle 15 allo stadio Franchi di Firenbze. Match delicatissimo per la formazione neroverde allenata da Davide Dionigi, che viene da un finale di 2022 molto deludente sul piano dei risultati (un punto in 4 partite) e da una forte delusione per lasconfitta interna con la Sampdoria, dove la squadra non ha saluto esperimersi ai livelli della prima parte di stagione. Un Sassuolo arrabbiato deve trovare subito una reazione positiva nel match con la Fiorentina, formazione non facile da affrontare e con una rosa vasta e di qualità.

Le probabili formazioni

Fiorentina (4-2-3-1): 1 Terracciano; 2 Dodo, 4 Milenkovic, 28 Quarta, 3 Biraghi; 34 Amrabat, 32 Duncan; 11 Ikoné, 5 Bonaventura, 99 Kouamé; 9 Cabral.

(31 Cerofolini, 50 Martinelli, 15 Terzic, 98 Igor, 23 Venuti, 16 Ranieri, 48 Kayode, 42 Bianco, 41 Amatucci, 72 Barak, 10 Castrovilli, 8 Saponara, 22 Gonzalez, 43 Distefano).

All.: Italiano. Squalificati: nessuno. Diffidato: Mandragora. Indisponibili: Gollini, Jovic, Mandragora, Sottil, Zurkowski.

Sassuolo (4-3-3): 47 Consigli; 22 Toljan, 28 Erlic, 13 Ferrari, 6 Rogerio; 16 Frattesi, 7 Henrique, 23 Traorè; Berardi, 9 Pinamonti, 45 Laurienté (64 Russo, 25 Pegolo, 5 Ayhan, 44, Tressoldi, 3 Marchizza, 8 Harroui, 77 Kyriakoupolos, 18 Antistè, 42 Thorstvedt, 14 Obiang, 11 Alvarez, 92 Defrel, 35 D’Andrea, 15 Ceide). All.: Dionisi. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: M.Lopez, Muldur, Romagna.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Alla vigilia del match mister Dionisi ha voluto dare una sterzata, con parole forti ed eloquenti che inquadrano il momento che sta vivendo la sua squadra. “Possiamo e dobbiamo fare di più: non c’è miglior cosa di rigiocare subito: chi ragiona da perdente pensa che non sia una buona cosa, ma per chi ha voglia di dimostrare è meglio così. Abbiamo perso con la Sampdoria, mi girano molto le scatole, dobbiamo essere tutti arrabbiati, siamo tutti responsabili di quello che abbiamo fatto. Ci aspetta una partita difficile perché abbiamo speso tante energie contro la Sampdoria, e lo abbiamo fatto perdendo la gara: in qualche modo sono energie che abbiamo sprecato e che ora dobbiamo recuperare in fretta. Ci serve, oltre a energia positiva, anche chiarezza mentale. Andiamo a Firenze a giocare contro una squadra forte, che lo scorso anno è arrivata in Europa e che ha giocatori bravi. Più ancora di dover credere in noi stessi, dobbiamo essere responsabili di quello che facciamo”.

L’undici che andrà in campo al Franchi non sarà molto diverso da quello che ha affrontato la Sampdoria al Mapei. In difesa, davanti a Consigli, dovrebbe rientrare dal primo minuto Erlic al fianco di Ferrari: il croato, unico reduce dai mondiali in Quatar, è pronto e dovrebbe rilevare Ruan Tressoldi. Sulle corsie laterali conferma per Toljan, stante l’assenza di Muldur, e probabilmente anche per Rogerio, che può dare più equilibrio in fase di non possesso rispetto a Kyriakopoulos. In mezzo ballottaggio tra Henrique e Obiang al centro, al posto dell’infortunato Lopez, mentre Frattesi e Traorè saranno le due mezzeali. Davanti il tridente dovrebbe essere quello giù visto mercoledì, con Berardi e Laurientè larghi e con Pinamonti riferimento centrale. Non è da escludere anche un cambio di modulo Il centravanti ex Inter sta evidenziando problemi a giocare in quel modo e gradirebbe senz’altro avere alle spalle un trequartista che all’occorrenza potrebbe muoversi quasi da seconda punta, ecco perchè non è da escludere un cambio di modulo e un ritorno al 4-2-3-1, con l’impiego dell’uruguayano Alvarez che scalpita per un posto da titolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *