Meteo / Il 2022 l’anno più caldo degli ultimi due secoli

Osservatorio Geofisico dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia: il 2022 è l’anno più caldo degli ultimi 2 secoli, record anche per dicembre e per l’autunno.

 

L’Ossservatorio Geofisico di Unimore si appresta a concludere l’anno con una nuova registrazione record: il 2022 è l’anno più caldo da inizio osservazioni meteo a Modena ovvero dal 1861.

 

“La tendenza – affermano gli Osservatori Geofisici di Unimore Sofia Costanzini, Francesca Despini, Luca Lombroso – appariva chiara già da novembre, ora con gli ultimi caldi giorni natalizi arriva la conferma. I dati mostrati sono provvisori, mancano ancora alla statistica gli ultimi giorni dell’anno, ma poco cambierà riguardo ai risultati”.

 

La temperatura media dell’anno, infatti, risulta di 16.7/16.8°C; il primo decimale dopo la virgola non condizionerà la sostanza: il precedente anno più caldo, 2014, ha registrato una temperatura media di 16.3°C, dunque l’anno in corso supera il precedente record, già straordinario, di circa mezzo grado. Per curiosità, si ricorda che l’anno più freddo risale al 1881 con una temperatura media di 11.8°C.

 

Anche il mese di dicembre, con una temperatura media di 7.2/7.3°C, chiuderà da record superando i 7.1°C del recente dicembre 2019. Altrettanto eccezionale il risultato delle elaborazioni per l’autunno meteorologico (trimestre settembre-ottobre-novembre) che con una temperatura media di 17.5°C supera i 17.3°C dell’autunno 2018.

 

Fino al 1990 l’anno più caldo non aveva mai superato 14.5°C, registrati nel 1945, ora sceso al 26° posto fra gli anni più caldi. Negli anni 1990 iniziò un ripetersi continuo di record, prima nel 1994 e poi nel 1997 quando fu superata per la prima volta la soglia dei 15°C, con 15.2°C, poi nel 2014 appunto quella di 16°C.

Ricapitolando, in tabella questi sono i 10 anni più caldi, sono tutti anni appartenenti al XXI secolo e, in particolare, nove su dieci sono anni successivi al 2010.

 

Anno

Temperatura media annuale (°C)

2022

16.7

2014

16.3

2019

16.2

2015

16.1

2018

16.1

2020

16.1

2017

16.0

2007

15.9

2011

15.8

2016

15.8

 

Quanto alle piogge, l’anno 2022 si conclude con 522.9 mm, la grave siccità della prima parte dell’anno si è attenuata negli ultimi mesi, ma resta pur sempre un deficit pluviometrico del 25%.

A completare il quadro di questa prima analisi, le altre stazioni confermano un anno di caldo record. Modena Campus chiude con 15.3°C, Reggio Emilia con 15.1°C, nelle seppur brevi serie storiche di queste stazioni, entrambe sono da record.

 

Nella figura le “Warming Stripes” dell’Osservatorio Geofisico di Modena, un’elaborazione ideata da Ed Hawkins, climatologo dell’Università di Reading in Gran Bretagna. Ogni striscia rappresenta la temperatura media dell’anno considerato e le viene attribuito un colore più o meno caldo a seconda dell’anomalia di temperatura di quell’anno rispetto ad un trentennio preso come riferimento, nel caso presente il 1961-1990.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *