PIANO PERIFERIE, NUOVA FASE DI LAVORI IN VIA DEL MERCATO

Da lunedì 12 luglio chiusa l’uscita 7 della tangeziale in entrata e uscita per consentire gli interventi agli incroci con via Massarenti e, a seguire, con via Toniolo

Da lunedì 12 luglio, l’uscita 7 della tangenziale sarà chiusa in entrata e in uscita per consentire gli interventi agli incroci di via del Mercato rispettivamente con via Massarenti e con via Toniolo, nell’ambito dei cantieri della mobilità del Piano Periferie.

I lavori saranno effettuati prima all’intersezione di via Massarenti, dove verrà creato uno spartitraffico, e a seguire all’incrocio con via Toniolo, dove è invece prevista la realizzazione di una rotatoria. La fine dei due interventi è prevista nel mese di agosto.

Durante i lavori, via del Mercato sarà accessibile dall’uscita 8 della tangenziale con percorso alternativo in viale Finzi, via Canaletto e via del Mercato quando i lavori interesseranno l’incrocio con via Massarenti, oppure viale Finzi, via Massarenti e via del Mercato, per i diretti in quel tratto della via, quando i lavori interesseranno l’incrocio con via Toniolo. L’accesso ai residenti del tratto che non sarà percorribile sarà sempre garantito.

Gli interventi su via del Mercato rientrano nell’ambito dei cantieri relativi alla mobilità dell’area a Nord di Modena del Piano Periferie, che coinvolgono in particolare strada Canaletto Sud, via Toniolo, viale Finzi, via Gerosa e via del Mercato. La rotatoria che sarà realizzata all’incrocio tra via del Mercato e via Toniolo sarà una delle cinque nuove rotatorie previste nell’area nord di Modena dal Piano di rigenerazione: un’ulteriore sarà realizzata in via del Mercato all’incrocio con strada Canaletto sud e le altre tre su via Finzi all’altezza del collegamento con la tangenziale (già realizzata), e agli incroci con via Gerosa e stradello Soratore.

I lavori, gestiti dalla società di trasformazione urbana CambiaMo che attua per conto del Comune il “Progetto periferie. Ri-generazione e innovazione”, hanno complessivamente un valore pari a due milioni e 663 mila euro e stanno procedendo in parallelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *