Tunisino arrestato dalla Polizia calcia gli agenti

La Polizia di Stato di Modena ha tratto in arresto un cittadino tunisino, clandestino, di 24 anni destinatario di un ordine di carcerazione. L’uomo deve espiare una pena residua di 3 anni 3, 4 mesi e 8 giorni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, evasione, lesioni personali e rapina.

Gli agenti sono intervenuti a seguito della segnalazione di cittadini che avevano sentito urla in zona Amendola.

Giunti sul posto gli agenti hanno richiesto l’ausilio dei Vigili del fuoco per accedere nell’abitazione, che risultava disabitata, il cui portone d’ingresso era chiuso, con l’autoscala attraverso una finestra aperta; da accertamenti in banca dati la casa risultava, infatti, disabitata.

Una volta all’interno, gli agenti hanno trovato un uomo e una donna, che stavano dormendo in una delle stanze, nonché vari bivacchi.

Il 24enne, privo di documenti di riconoscimento, ha opposto resistenza e ha dato in escandescenza colpendo gli operatori con una serie di calci.

Durante il tragitto verso la Questura ha sfondato il vetro posteriore dell’autovettura della Polizia. E’ stato associato alla locale Casa Circondariale.

Per quanto sopra, è stato anche deferito all’autorità giudiziaria per i reati di immigrazione clandestina, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

(foto repertorio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.