Paltrinieri: “Ho messo il cuore più che la testa”

Gregorio Paltrinieri al termine della gara degli 800 sl che gli ha regalato la medaglia d’argento. “E’ bellissimo, è più di un miracolo, oggi ero un’altra persona rispetto alle batterie, con un’altra mentalità, un’altra cattiveria e voglia di gareggiare. Questa finale l’ho fatta con il cuore piu che con la testa, spesso ho programmato, avevo troppe idee e pensieri confusi, oggi ho messo il cuore, gli altri hanno preparato la gara strategicamente, io ci ho messo il cuore, sono super contento. In questi giorni ho avuto paura di tutto, la strada aveva preso una buona direzione, poi i sogni si erano sgretolati, sono stato un mese fermo, ma poi con l’aiuto di tutti e del mio allenatore ho ripreso ad allenarmi, ho fatto tutto in un mese, e sono arrivato qui e ho fatto 7’42, è stato bello”. Svela un particolare delle ultime ore. “Ieri sera un mio grande amico mi ha detto che queste grandi finali non si affrontano con la testa ma con il cuore, è l’unico modo per uscire soddisfatto. Io forse ero caduto troppe volte nella mia vita nell’errore di voler programmare tutto. Avevo messo troppa testa, troppi pensieri confusi, ma queste finali si vincono col cuore”. Ripete: “E’ più di un miracolo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.