Concordia / Operai al lavoro in nero, denunciato titolare cinese

Operai in nero, e al lavoro senza mascherina: questo hanno scoperto i militari della guardia di finanza durante un controllo di routine contro lo sfruttamento della manodopera. Le fiamme gialle, nei giorni scorsi, sono entrati in un laboratorio tessile a Concordia, gestito da un cinese, e hanno trovato alle macchine di ultima generazione otto persone. Due non indossavano nessun dispositivo di protezione individuale, come invece previsto dalla normativa anti covid, e 4 non avevano nessun contratto. Il titolare, un cinese, ora rischia sanzioni che possono arrivare fino a 10.800 euro. La ditta opera su commissione da marchi famosi e alla moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *