Morte al Rally / La Procura dà l’ok per i funerali

Non ci sarà autopsia sui corpi dei due giovani Davide Rabotti e Cristian Poggioli. La camera car ha ripreso la scena dell’incidente. Aperto un fascicolo contro ignoti. Si lavora per stabilire le cause ed eventuali responsabilità.

Il fascicolo è stato aperto aperto dalla Procura di Reggio contro ignoti per omicidio colposo plurimo, ma diverse valutazioni sono in corso per fare luce sulla dinamica dei fatti e per capire se ci siano responsabilità nell’organizzazione del Rally, che è stato autorizzato attraverso una procedura di competenza della Provincia e della prefettura. Ora resta da accertare se la manifestazione motoristica si sia svolta in conformità con quanto disciplinato dalle norme vigenti. E se, soprattutto, siano stati rispettati i criteri di sicurezza divenire. Si analizzerà il filmato della telecamera di bordo che ha ripreso l’incidente con l’uscita dalla sede stradale della Peugeot 208. I carabinieri indagano sull’episodio, coordinati dal sostituto procuratore Claudio Santangelo, Nnon verrà effettuato alcun esame autoptico sulle due salme, quelle di Davide Rabotti e a Cristian Poggioli. I funerali di Poggioli si terranno mercoledì 1 settembre a Pavullo; alle 10 una messa verrà officiata nella chiesa della frazione di Gaiato. Il funerale di Rabotti verrà invece celebrato domani, martedi, a Canossa, dove alle 14.30 è previsto l’inizio della funzione nella chiesa parrocchiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.