Sono di Paola Landini le ossa ritrovate a Sassuolo

La 44enne era scomparsa nel maggio del 2012 vicino al Poligono di tiro

Le ossa ritrovate nel maggio scorso in un calanco nei pressi del tiro a segno di Sassuolo (Modena) sono di Paola Landini, 44enne scomparsa nel maggio del 2012.
A stabilirlo sono stati il test del Dna (a cui si è sottoposto il figlio della donna, Luca) e le analisi sui resti scoperti.

Sul luogo del rinvenimento a maggio scorso sono state trovate anche due pistole, da casa della donna il giorno della scomparsa di Landini erano sparite proprio due armi. L’auto della donna fu rinvenuta proprio poco distante dal poligono di tiro il giorno della sua scomparsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.