“Contaminazioni” alla Sacca: sabato 25 pittura e musica horror, domenica 26 gospel

Si chiude con pittura e musica “Contaminazioni”, la rassegna organizzata a Modena in via Staffette Partigiane 9 (alla Sacca) dall’associazione culturale Euphonìa.

Il programma comincia dopodomani – sabato 25 settembre, entrata libera dalle 11 – con “Blu profondo”, la mostra personale dell’artista visuale, pittore e scenografo modenese Claudio Dagrezio. Si tratta di dipinti sulla ricerca nel profondo di se stessi, con installazione scenografica immersiva di street art 3D.

Espone le sue opere anche Francesca Gaspari, pittrice astrattista che invita lo spettatore ad “ascoltare” i suoi dipinti.

A partire dalle 16 master con Marco Balestri, che offre trattamenti con le vibrazioni del gong per rigenerare corpo e mente attraverso il suono.

Alle 20:30 suonano i Philosophy Of Evil, alternative horror band capace di ricreare le atmosfere dei racconti di Edgar Allan Poe.

Domenica 26 settembre (ore 17:30) si esibisce l’RDM Fortress Gospel Choir diretto da Anna Ferrari. Nato all’interno di Euphonìa, il coro propone un frizzante contesto sonoro dalle blue notes degli spirituals passando per i ritmi swing fino al gospel contemporaneo con contaminazioni rythm & blues e pop.

Il pubblico sarà chiamato a prendere parte attiva al concerto cantando con il coro e battendo ritmicamente le mani.

Sono previsti dialoghi con i coristi e consumazioni ai tavoli (cucina Tramvai). L’ingresso è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione scrivendo a: info@scuolaeuphonia.it.

Ricordiamo che l’associazione culturale Euphonia ha creato una scuola di musica in cui lavorano giovani modenesi e che conta 200 allievi tra bambini e adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.