Maxi operazione antidroga alla Sacca: 3 condanne e 4 anni di carcere

Con tre patteggiamenti e tre giudizi abbreviati si è concluso il primo grado di giudizio del processo seguito a una maxi operazione antidroga, condotta alla Sacca dalla Polizia nel mese di marzo. Erano state setacciate zone calde come viale Gramsci, via Canaletto, via del Mercato, via delle Suore; ancora: il parco XXII Aprile, piazzale Natale Bruni e viale Crispi. Erano state dieci le misure cautelari eseguite dai poliziotti della squadra mobile.
Oltre agli arresti, diverse le persone, tra nigeriani, albanesi, filippini e italiani, coinvolti nell’inchiesta, che aveva portato al sequestro di 24mila euro in contanti e di 14 chili di sostanza stupefacente, tra shaboo, cocaina, eroina e marijuana. I tre imputati che hanno scelto il rito abbreviato sono stati condannati a più di 4 anni di carcere ciascuno; mentre ai tre che hanno patteggiato, e che avevano posizioni più leggere, sono andate pene dai 6 mesi a un anno. All’appello manca ancora un latitante, ritenuto ai vertice dell’organizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.