Patrimonio Mondiale in festa: il programma (video)

Visite guidate a Palazzo comunale e alla cattedrale, incontri sul patrimonio campanario e sul il restauro della pala di Dosso Dossi, narrazioni e una caccia al tesoro

“Palazzo comunale, è una lunga storia…” è una delle tre visite guidate proposte in più repliche, da sabato 2 a domenica 10 ottobre, nel corso della manifestazione “Patrimonio mondiale in festa”. La seconda, intitolata “Una foresta di simboli all’ombra della cattedrale”, porta alla scoperta dei codici miniati dell’Archivio diocesano nel Palazzo arcivescovile, mentre la terza, “Luce sulle storie sacre e profane della cattedrale”, racconta al crepuscolo le scene delle lastre scolpite del meraviglioso “libro di pietra” della Cattedrale.

La visita guidata a Palazzo comunale ripercorre i secoli di storia dell’edificio, dalla più antica ed esotica pietra di Modena alle costruzioni medievali all’orologio del Gavioli, si potrà effettuare sabato 2 ottobre alle 11 e alle 18; domenica 3 alle 11.30 e alle 17; martedì 5 alle 14; venerdì 8 alle 17.30 e alle 19; sabato 9 alle 11 e alle 18 e domenica 10 ottobre alle 11.30 e alle 17.

La visita guidata all’Archivio diocesano è in programma sabato 2 ottobre alle 16 e alle 18; mercoledì 6 e sabato 9 ottobre alle 17; mentre quella serale al “libro di pietra” del Duomo si farà mercoledì 6 ottobre alle 20.30 e sabato 9 alle 21. Tutte le visite sono su prenotazione e con Green pass.

Il programma della festa del sito Unesco ripropone anche l’itinerario “Il Duomo tra libero arbitrio, liberazione e salvezza” che, per tutta la settimana, consente una visita guidata ma in autonomia dell’apparato decorativo della cattedrale, seguendo il tema della libertà, grazie a una brochure gratuita da ritirare presso i Musei del Duomo. E, per tutta la settimana, è possibile salire sulla Ghirlandina: la torre civica è aperta dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30; il sabato e la domenica con orario continuato dalle 9.30 alle 17.30; la visita si prenota sul sito visitmodena.it.

La “Campana della comunità”, realizzata da Guido da Modena nel 1310 e recentemente ritornata nella sede originaria del Palazzo comunale, sarà al centro di un percorso guidato con evento musicale a cura dell’associazione Campanari di Modena. L’itinerario parte dalla Preda ringadora sabato 2 e domenica 3 ottobre, alle 15, alle 16, alle 17 e alle 19. Giovedì 7 ottobre alle 17 a Palazzo dei Musei, si svolge invece l’incontro “Il patrimonio campanario, bene prezioso da tutelare e valorizzare”.

La mattinata di sabato 9 ottobre è occasione di approfondimento su studi e ricerche riguardanti le opere d’arte presenti nel Sito. Presso la Sala Ex Oratorio di Palazzo dei Musei, l’incontro “Nascita di un itinerario invisibile”, a cura di Sonja Testi, ripercorre la storia degli interventi delle maestranze campionesi sulla Cattedrale, descrivendo un itinerario ideale; mentre Simona Roversi dell’Ufficio diocesano Beni culturali presenta il restauro della Pala di Dosso Dossi, con il restauratore Daniele Bizzarri e Mirella Cavalli della Soprintendenza, raccontando le fasi di indagine e l’intervento conservativo che hanno svelato interessanti aspetti inediti dell’opera, oggi tornata in Duomo.

Dedicati a bambini e famiglie, con ritrovo presso Preda ringadora in Piazza grande, la narrazione di Marco Bertarini “Segreti e segreti di palazzo” su prenotazione e “La mia piazza non ha segreti”, una caccia al tesoro in collaborazione con il gruppo scout Agesci Modena 3, senza obbligo di prenotazione.

Tutti gli appuntamenti sono su prenotazione e con esibizione del Green pass all’ingresso. Prenotazioni: online www.visitmodena.it o presso Iat di Piazza Grande, 14. Informazioni: www.unesco.modena.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *