Il Modena contro il Montevarchi va a caccia del tris. Tesser: “Sarà una battaglia feroce” (video)

Si gioca a Pontedera alle 17,30

Il Modena punta al tris di vittorie per scalare ulteriori posizioni di classifica e provare ad avvicinare la vetta, Reggiana permettendo. Dopo i successi con Cesena e Lucchese, sofferti ma meritati, i gialloblu si confrontano con una squadra di bassa classifica che viene da una serie negativa (un solo punto nelle ultime 4) e dunque avrà il dente avvelenato e vorrà metterla sull’agonismo e sulla grinta. per il Modena è un bel banco di prova, come ha sottolineato mister Tesser nella conferenza pre gara di venerdi.

“Mi aspetto una battaglia feroce – ha detto – ma vogliamo dare continuità agli ultimi risultati e trovare un filotto che ci permetta di arrivare in alto”. Tesser ha voluto scaricare un po’ di pressione dalla squadra affermando che “Sarà una tappa importante del nostro campionato al pari di tutte quelle che ci sono state finora. Non ha una rilevanza particolare, per essere competitivi bisogna giocarsela dappertutto con la consapevolezza che i punti pesano sempre e in ogni partita. E’ chiaro che se vogliamo creare una forza mentale sempre più elevata, dovremo centrare la vittoria e sarebbe sicuramente fondamentale per la classifica e anche per il morale”. Sull’avversario da affrontare il tecnico non ha voluto soffermarsi troppo, ritenendo che molto dipenda da come il Modena scenderà in campo, ovvero con quale mentalità. “Troveremo un certo tipo di ambiente, il Montevarchi giocherà con grande entusiasmo e intensità e noi dovremo essere bravi a farci trovare pronti dal primo minuto e senza commettere gli errori visti sabato scorso. In settimana abbiamo parlato anche di questo con la squadra, perchè gli errori aiutino a crescere”.
Sulla doppietta di Morotta contro la Lucchese il tecnico ha detto che: “E’ un giocatore importantissimo per noi e lo ha dimostrato realizzando due gol pesanti. Non era in condizione ottimale, ha avuto un problema al piede ma adesso sta migliorando. Spero che si sia sbloccato e che ci possa dare una grande mano grazie alle sue qualità. Insieme a lui agirà Bonfanti, con Giovannini unica alternativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.