Ogunseye, ricorso respinto, restano 3 giornate

La giustizia sportiva ha confermato la squalifica per l’attaccante gialloblu

La giustizia sportiva ha rigettato il ricorso del Modena avverso le tre giornate di squalifica inflitte a Ogunseye espulso nel derby contro il Cesena (cartellino rosso diretto), e confermato la sentenza. L’arbitro di Cesena-Modena, Bitonti di Bologna, che era stato riascoltato dal giudice in merito all’espulsione di Ogunseye al Manuzzi ha confermato di aver visto nel gesto dell’attaccante un atteggiamento violento quando invece il canarino aveva solo appoggiato una mano sul petto di un avversario per liberarsi dalla presa in occasione di un fallo laterale (epiosdio avvenuto a pochi secondi dalla fine). Anche le immagini tv avevano dimostrato che il gesto dell’attaccante non era stato violento, ma l’arbitro non ha voluto tornare sui suoi passi. Il ricorso del Modena quindi è stato rigettato e Ogunseye oggi sconterà la seconda delle tre giornate di squalifica. Non è stato un inizio felice per il Modena nel rapporto con gli arbitri: sono due rigori contro inesistenti, il secondo dei due con l’Entella e quello con la Lucchese. E anche ammonizioni ed espulsioni sono parse decisamente troppe per un Modena che è tutto fuorcvhè una squadra cattiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *