Tutti i Comuni modenesi conferiscono la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

Le celebrazioni a Modena nella Festa dell’Unità Nazionale.

Giovedì 4 novembre, durante la cerimonia dell’alzabandiera e la deposizione di una corona, in programma dalle ore 9,15 al monumento ai Caduti in via Rimembranze a Modena, nell’ambito delle celebrazioni dell’Unità nazionale e giornata delle Forze armate, il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei consegnerà al Comandante dell’Accademia militare di Modena, generale Davide Scalabrin, una pergamena dove sono riportati tutti i 47 Comuni modenesi che hanno deliberato nelle scorse settimane il conferimento nei rispettivi Consigli comunali.

Il progetto “Milite Ignoto, Cittadino d’Italia”, per il conferimento della cittadinanza onoraria da parte di tutti i Comuni italiani, è promossa dal Gruppo delle Medaglie d’oro al Valor militare d’Italia, in collaborazione con l’Associazione nazionale Comuni italiani (Anci) e fa parte delle celebrazioni del centenario della traslazione della salma del Milite ignoto all’Altare della Patria a Roma, avvenuta il 4 novembre 1921.

Giovedi, alle 9, al monumento dei Caduti di viale Rimembranze, in occasione della Festa dell’unità nazionale e della Giornata delle forze armate e del combattente, si svolgerà invece la cerimonia dell’alzabandiera e la deposizione di una corona di alloro. Sono previste anche la deposizione di una corona ai caduti nella sede della Prefettura (alle 9.15) e un’altra al Sacrario della Ghirlandina, alle 9.30.

Sempre giovedi 4, nell’ambito dell’iniziativa “Caserme aperte”, dalle 15.30 alle 19.30 è consentito il transito nel Cortile d’onore dell’Accademia militare, da corso Vittorio Emanuele a via Farini e viceversa. I cittadini potranno quindi attraversare e conoscere uno dei luoghi più significativi di Palazzo ducale in occasione di una giornata particolarmente significativa per le forze armate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *