“Identità, storia e migrazioni”, doppio appuntamento on line

Una prospettiva storica, sociale e antropologica e giuridica per leggere la complessità del presente. Giovedì 11 e venerdì 12 novembre iniziativa di Istituto storico, Memo e Crid

Le migrazioni nella storia e in prospettiva, il diritto d’asilo e le forme di violazione dei diritti umani sono al centro dell’appuntamento on line “La costruzione del noi: identità, storia e migrazioni”, in programma giovedì 11 e venerdì 12 novembre dalle 16.45 alle 19.15 in diretta sui canali social Facebook e Youtube dell’Istituto storico di Modena. L’iniziativa, a cura di Centro educativo Memo del Comune di Modena, Istituto Storico e Crid Unimore il Centro di Ricerca Interdipartimentale su discriminazioni e vulnerabilità, inaugura un percorso ideato per aiutare a comprendere la complessità del presente e le radici nel passato; la realtà delle migrazioni vista con gli occhi di chi la vive e attraverso prospettive disciplinari differenti per capire i cambiamenti profondi che i processi migratori hanno portato nelle società occidentali e nella costruzione delle identità individuali e collettive. Destinatari del percorso, che nei prossimi mesi vedrà diversi laboratori in presenza, sono in particolare i docenti di ogni ordine e grado che possono iscriversi per ottenre l’attestato di presenza; più in generale il seminario di approfondimento di apertura è invece aperto a tutti gli interessati.

Il programma di giovedì 11 prevede interventi di Giuliano Albarani di Unimore sul tema “Le migrazioni nella storia: ipotesi per una periodizzazione” e a seguire di Bruno Riccio di Unibo su “Migrazioni. Prospettive antropologiche” e, infine, di Barbara Giovanna Bello, Università di Milano Statale – Crid Unimore sul tema “Parole, immagini e immaginari in tema di migrazioni”.

Venerdì 12 novembre, sempre dalle 16.45, Thomas Casadei di Unimore – Crid interverrà su “Forme di violazione dei diritti umani” e Alessandra Sciurba della Clinica legale per i diritti umani, Università di Palermo-Crid Unimore sul tema “Migrazioni e diritto d’asilo alla prova delle politiche contemporanee”; alle 18.15 sarà infine la volta di Vincenzo Russo dell’Università di Milano Statale con “Il rimosso: colonialismo e post colonialismo”

I quattro laboratori tematici rivolti a educatori e docenti intendono poi fornire strumenti di lavoro, esempi, casi studio ed esercitazioni pratiche per lavorare con bambini e ragazzi sui temi delle migrazioni, delle radici e delle identità multiple attraverso la narrazione, il cinema, il teatro. Si svolgeranno presso i locali del Memo, in viale Barozzi 172 e saranno condotti dalla scrittrice Chiara Ingrao (19 gennaio), da Pietro Floridia di “Cantieri meticci” (16 febbraio) e dall’Associazione Tilt – Ennesimo Academy (10 marzo e 17 marzo). Iscrizioni sul sito di mymemo (www.comune.modena.it/memo/my-memo).


(Giuliano Albarani, Unimore)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *