52 enne muore travolta in bici

Trovata l’auto pirata, accertamenti su chi fosse alla guida. Caccia al pirata della strada, appelli affinchè si costituisca. Dovrebbe avere le ore contate: la strada è coperta da numerose telecamere.

E’ morta a poche decine di metri da casa mentre era in sella alla sua bicicletta, la scorsa notte intorno all’una su Via Vignolese a Modena, travolta da una macchina che poi ha proseguito la sua marcia senza prestare soccorso.

A perdere la vita, sull’asfalto bagnato dalla pioggia, una cittadina serba di 52 anni, Gorica Dilic, che abitava in zona insieme a due figli.

Auto e bicicletta procedevano verso la stessa direzione: la donna, colpita dal veicolo, è morta sul colpo. Inutili sono stati i tentativi di rianimarla da parte del personale sanitario del 118 accorso sul posto insieme agli uomini della Polizia Locale. Agenti che si sono messi subito alla ricerca del mezzo dileguatosi – a sinistro avvenuto, forse a causa di una sbandata – nella notte modenese. La salma della donna è stata portata alla Medicina Legale del Policlinico della città emiliana e dei fatti è stata informata la Procura. Col passare delle ore – grazie a elementi dell’auto rimasti nel punto della strada dove è avvenuto l’investimento, all’ascolto delle testimonianze di alcune persone e all’esame delle immagini della tante telecamere di videosorveglianza disseminate nell’area – la Polizia Locale è riuscita a individuare, nel primo pomeriggio, l’auto che sarebbe coinvolta nell’incidente, lasciata in sosta in città. Il mezzo è stato posto sotto sequestro e messo a disposizione della Procura. Ora l’indagine prosegue per appurare chi fosse alla guida. L’auto è intestata a una persona residente a Modena ed è stata individuata nei pressi dell’abitazione di un familiare. Sono state raccolte prime dichiarazioni ora al vaglio della Procura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *