Giovani Ambiente Lavoro: ha dieci anni la cooperativa che gestisce il polo ambientale di Marzaglia

Compie dieci anni la cooperativa sociale Giovani Ambiente Lavoro, nata nel 2011 a Modena per iniziativa di un gruppo di ragazze e ragazzi che volevano creare opportunità di lavoro con e per la natura.

Ribattezzata “Gal” dai suoi dipendenti e soci (oggi una ventina) e aderente a Confcooperative Modena, la cooperativa ha sede nel polo ambientale di Marzaglia, dove gestisce la biofattoria didattica Centofiori e un’azienda agricola che sviluppa un tipo di agricoltura biologica e multifunzionale certificata Icea (Istituto per la certificazione etica e ambientale).

«Fin dall’inizio la nostra filosofia è stata improntata al rispetto dei cicli naturali e della biodiversità del territorio, mantenendo nel polo ambientale un ecosistema in perfetto equilibrio con la natura circostante – dichiara il presidente di Giovani Ambiente Lavoro Marco Malavasi – Abbiamo creato una vera e propria “isola felice”, liberamente a disposizione di chiunque voglia trascorrere una giornata godendo della pace offerta da un paesaggio agronaturale che si trova a due passi da Modena».

Con la fondazione dell’azienda agricola i soci della cooperativa hanno superato il concetto tradizionale di agricoltura biologica, utilizzando pratiche agronomiche finalizzate a diminuire la superficie utilizzata, ridurre al massimo le lavorazioni più impattanti sul terreno e limitare l’impiego di materiali non riutilizzabili. La filiera agricola si completa con l’introduzione di piccoli allevamenti e l’implementazione di un frutteto col sistema dell’agroforestazione.

Negli ultimi anni, inoltre, è stato aperto un punto vendita presso il quale si possono acquistare gli orticoli coltivati in fattoria, alcuni prodotti trasformati (vino, passate di pomodoro e composte di frutta) a marchio Centofiori e altri prodotti biologici di aziende locali che condividono la stessa filosofia etica e produttiva della cooperativa.

«Non commercializziamo solo verdura, quindi, ma anche frutta, carne, formaggi, tisane, miele e altri prodotti di qualità forniti da aziende agricole rigorosamente selezionate.

In questo modo – spiega Malavasi – abbiamo trasformato la fattoria Centofiori in un tramite tra i piccoli produttori e i consumatori modenesi alla ricerca di prodotti genuini e “green”». Le stesse materie prime vengono cucinate nel bioagriturismo situato all’interno della fattoria. Il menù, concepito all’insegna della semplicità, vede come protagonisti gli ortaggi di stagione abbinati a carni lavorate nella cucina Centofiori.

Giovani Ambiente Lavoro, però, non è solo un’azienda agricola. La fattoria Centofiori accoglie ogni anno scuole dell’infanzia e primarie che, attraverso laboratori sensoriali, offrono ai bambini la possibilità di conoscere la natura. I laboratori sono attivi anche durante i fine settimana, mentre da giugno a settembre è aperto il centro estivo frequentato da decine di bambini.

«Abbiamo sviluppato anche il settore dell’escursionismo – aggiunge Malavasi – Le nostre guide ambientali accompagnano ogni settimana gruppi di escursionisti alla scoperta del nostro Appennino».

Tutte le attività della cooperativa, infine, hanno “un’anima sociale”. Da dieci anni, infatti, Giovani Ambiente Lavoro offre opportunità di lavoro a soggetti svantaggiati, promuovendo così il loro benessere psicofisico. Sono una settantina le persone passate in questi anni in cooperativa tra inserimenti, tirocini e altre forme di sostegno socio-occupazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.