71enne uccide la moglie con un coltello e tenta il suicidio

E’ accaduto a Montese. L’uomo era ancora vivo quando sono arrivati i soccorsie versa in gravi condizioni a Baggiovara

Ennesimo delitto (il terzo in tre giorni) a Modena e provincia. A Montese un 71enne ha ucciso la moglie colpendola con un coltello. L’uomo, che pare soffrisse di Alzheimer, ha poi rivolto l’arma verso se stesso cercando di togliersi la vita. Si è procurato ferite gravi, ma all’arrivo del 118 era ancora vivo. E’ stato portato con l’elisoccorso all’ospedale di Baggiovara. Sull’accaduto indagano i carabinieri.

E’ forte l’eco per la strage familiare di ieri a Sassuolo (dove un 38enne ha ucciso l’ex compagna, i due figli e la suocera) e per il caso di Carlo Evangelisti, il 48enne che il giorno prima ha ucciso la madre, a Modena.

AGGIORNAMENTO

Omicidio e tentato suicidio questa mattina nei pressi di Montese, sull’Appennino modenese.

Un uomo ha ucciso la moglie prima di tentare di togliersi la vita.

Sul posto, i carabinieri. È il terzo delitto in tre giorni in provincia, dopo la strage familiare di ieri a Sassuolo e il caso di Carlo Evangelisti, il 48enne che il giorno prima ha ucciso la madre, a Modena.

Ha accoltellato la moglie e poi ha rivolto l’arma verso di sè, non riuscendo però a uccidersi. E’ questa la dinamica di quanto avvenuto.

Entrambi, secondo quanto si apprende, avrebbero problemi di salute, che potrebbero aver influito sul movente del gesto. L’uomo, pensionato di 71 anni, non sarebbe in pericolo di vita e la sua posizione è al vaglio degli inquirenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.