Museo Civico, annullo filatelico speciale per i 150 anni

Sabato 4 dicembre, dalle 11 alle 17, l’iniziativa che chiude le celebrazioni dedicata al fondatore Carlo Boni. E gli studenti del Venturi raccontano l’intervento sul monumento

Le celebrazioni per i 150 anni del Museo Civico di Modena si chiudono sabato 4 dicembre con lo speciale annullo filatelico dedicato a Carlo Boni, fondatore e primo direttore del Museo.

L’appuntamento per tutti gli appassionati, organizzato in collaborazione con il Circolo filatelico culturale Alessandro Tassoni di Modena, è dalle 11 alle 17 al terzo piano del Palazzo dei Musei (in largo Sant’Agostino) dove sarà possibile richiedere l’annullo postale su cartoline appositamente disegnate presso la postazione temporanea allestita da Poste Italiane. L’ingresso è gratuito con Green pass.

Carlo Boni fondò il Museo Civico nel 1871 e ancora oggi osserva dallo scalone monumentale d’accesso i visitatori attraverso il monumento, realizzato dall’artista Vittorio Magelli, che gli fu dedicato dal Comune di Modena nel 1958 e che è stato sottoposto nei mesi scorsi a un intervento di manutenzione eseguito dagli studenti del liceo artistico Venturi, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro.

E saranno proprio i giovani “restauratori” del Venturi a raccontare ai visitatori, dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17, la storia del monumento e la loro esperienza di formazione.

Sotto la guida di Roberto Monaco, restauratore della Soprintendenza per i Beni archeologici, belle arti e paesaggio, e di Silvia Pellegrini, conservatrice del Museo, gli studenti, dopo le analisi sullo stato di conservazione del monumento, hanno eliminato i depositi stratificati dalla superficie del rilievo bronzeo e del supporto lapideo ed eseguito una pulitura con acqua demineralizzata sul ritratto a bassorilievo in bronzo.

Per informazioni è possibile telefonare (059 203 3101/3125) o scrive al Museo civico (museocivico@comune.modena.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.