Tesser: “Primi 30′ da favola, poi il calo” (Video)

“La mia squadra però ancora una volta ha dimostrato di avere il cuore”

Tesser: ” Il Gubbio si è dimostrato squadra forte, nel secondo tempo siamo andati in difficoltà, loro ci hanno creduto, noi abbiamo fatto fatica, poi è venuto fuori il cuore, avevamo fatto molto bene nei primi 35′ del primo tempo, trenta minuti eccellenti, 15 buoni, ma nei primi 30 della ripresa ci siamo abbassati, potevamo fare il terzo, siamo calati e siamo andati in sofferenza, i nuovi entrati hanno dato linfa e Scarsella ha dimostrato le sue doti, negli ultimi 5 minuti ci abbiamo provato con due occasioni, alla fine anche il Gubbio era stanco. La Reggiana? Non dipenderà dal risultato di domani, guardiamo in casa nostra, non in casa degli altri, noi abbiamo fatto il nostro. Avremmo dovuto stare alti e aggressivi ma nel secondo tempo non ci siamo riusciti”.

Azzi: “Abbiamo sbagliato l’approccio ad inizio ripresa, averla riacciuffata nel finale ci dà grande sicurezza in noi stessi, ma sarebbe meglio chiuderla prima la partita. Il primo tempo? Sul primo gol ho cercato di tenere lì la palla, nel secondo ho provato un tiro più sottile, non importa se gioco terzino e faccio assist e se gioco da attaccante e faccio gol, l’importante è la squadra. Noi domenica a Pontedera dobbiamo ricordarci di quella sconfitta con il Montevarchi e rimanere sempre concentrati, noi oggi abbiamo fatto il nostro, vedremo cosa farà la Reggiana domani, importante pensare a noi stessi. Spero che il secondo tempo di oggi ci serva da lezione per capire che anche sul 2-0 le partite non sono chiuse”.
Sul primo gol mi è rimasta lì la palla e ho pensato che dovevo controllarla bene, nel secondo gol mi è venuto spontaneo lo scavino, ringrazio i compagni per gli assist. Il calo del secondo tempo deve servirci per il futuro, poi siamo stati bravi anon mollare sul 2-2, questo è un segnale importante. Oggi sono contento per i gol, cercherò di migliorare in qualsiasi ruolo giocherò. Bello l’appoggio dei tifosi, bellissimo fare due gol sotto la curva dei tifosi del Modena, li ringrazio perchè ci sono sempre vicini”

Torrente: “Siamo partiti male, nel secondo abbiamo fatto molto bene, meritavamo il pareggio, la giornata no dell’arbitro ha condizionato il risultato, sui due gol del Modena abbiamo commesso degli errori, il Modena è forte e non ha bisogno degli aiuti dell’arbitro. Noi abbiamo dei momenti di deconcentrazione, era già successo, ma oggi c’era un’espulsione del portiere del Modena e la partita sarebbe stata diversa”.

Manuel Di Paola. “Il nostro segreto è gardare partita per partita, siamo un grande gruppo, lavoriamo in armonia dirante la settimana, si è creato un gruppo solido. Il gol nel finale? Noi ci crediamo fino alla fine, abbiamo carattere, nei momenti di difficoltà magari ci si disunisce, invece noi restiamo compatti, ci aiutiamo, questo è il segreto. Il campionato è difficile, oggi è andato tutto bene nei primi 45′, loro hanno fatto due grandissimi gol, importante è che noi ci siamo fino alla fine. Guardiamo noi stessi, non alla Reggiana, proviamo a vincere il più possibile. A Pontedera sarà una partita difficile, campo insidioso, preparerremo la partita per imporre il nostro gioco.Ringrazio i tifosi che ci hanno sostenuto fino all’ultimomminuto, abbiamo creato qualcosa di bello tutti insieme”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.