Coronavirus / In E.R. 1828 positivi e 9 morti.

Nel modenese 355 casi e un morto. A Piacenza 2 casi Omicron

Sono stati eseguiti 20 mila 443 tamponi. Il 96,7% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media dei nuovi positivi è di 38,4 anni. Sequenziati i primi due casi di variante Omicron in regione: un uomo e una donna, residenti nel piacentino

Altre 1.800 infezioni di coronavirus in Emilia-Romagna, i primi due casi individuati in regione di variante Omicron e un altro balzo dei ricoveri con una sessantina di pazienti Covid in più.

È quanto emerge dal bollettino odierno della Regione.

La situazione negli ospedali: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono ad oggi 88 (+3), 1.004 quelli negli altri reparti Covid (+58).
Sul fronte contagi, sono 1.828 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.433 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Età media 38 anni. Tra le province in testa Bologna con 372 nuovi casi (di cui 53 del circondario imolese), poi Modena (355) e Rimini (213). Viene accertata la circolazione di Omicron anche in regione. L’istituto zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, sede di Parma, e il Policlinico San Matteo di Pavia, hanno sequenziato i primi due casi in Emilia-Romagna di variante Omicron. Si tratta di un uomo e una donna, residenti entrambi nel piacentino. Non presentano sintomi gravi e si trovano in isolamento domiciliare. Si contano altri 9 morti con Covid-19, di età compresa tra 66 e 93 anni. Il totale delle vittime in regione sta per superare quota 14mila da inizio pandemia. Complessivamente i casi attivi sono 33.597 (+1.332), il 96,7% in isolamento a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.