Diurno di Piazza Mazzini illuminato di verde per i migranti.

Il 18 e 19 dicembre, per la Giornata Mondiale dei diritti del Migrante, Modena aderisce a Lanterne verdi, ispirata alla solidarietà dei villaggi polacchi al confine con la Bielorussia

Nelle serate di sabato 18 e domenica 19 dicembre il Diurno di Piazza Mazzini sarà illuminato di luce verde in occasione della Giornata Mondiale dei diritti del Migrante (18 dicembre). Il Comune di Modena, attraverso l’assessorato alle Politiche sociali, Accoglienza e integrazione, aderisce all’iniziativa “Lanterne verdi” promossa dalla Rete Città del Dialogo a cui l’amministrazione comunale aderisce con il progetto Modena Città Interculturale.

L’iniziativa “Lanterne verdi” esprime vicinanza e solidarietà alle persone migranti al confine tra Bielorussia e Polonia, ispirandosi a quanto stanno facendo le popolazioni dei villaggi polacchi che accendono luci verdi per segnalare ospitalità e aiuto ai migranti che riescono a passare il confine con la Bielorussia. La legge polacca, infatti, vieta di accompagnare i migranti lungo il tragitto o di farli soggiornare per più giorni e anche di avvicinarsi al confine per lanciare viveri o coperte in territorio bielorusso. I cittadini polacchi dei villaggi di confine lasciano, allora, sull’uscio una luce verde sempre accesa per indicare a chi riuscisse ad attraversare la frontiera che in quella casa troverà un pasto caldo e coperte. I promotori hanno aperto anche una pagina sui social, tradotta in diverse lingue, per far sapere ai migranti che “nelle case contrassegnata dal semaforo verde troveranno un aiuto d’emergenza.

Prendendo spunto dai cittadini polacchi, Lanterne verdi invita cittadini, associazioni e istituzioni ad accendere luci verdi alle finestre, sui balconi, negli uffici e nelle città come segno di pace e solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.