Capodanno / Luce nel caos, video mapping in Piazza Grande

Un viaggio di luce e colori, accompagnato dalla musica di Händel, attraverso il quale la Cattedrale di Modena prende vita. Si intitola “Luce dal caos” il videomapping realizzato dal light designer Carlo Cerri, con OOOPStudio di Albinea, che sarà proiettato sul lato del Duomo che affaccia su piazza Grande a partire dalle 17.30 di venerdì 31 dicembre e fino a domenica 2 gennaio. La proiezione, che dura circa dieci minuti, l’ultimo giorno dell’anno si ripeterà fino a mezzanotte e mezza; sabato 1 e domenica 2 gennaio sarà ogni mezz’ora dalle 17.30 alle 21.30 (con una sospensione dalle 18 alle 19 quando si celebra la messa).

L’uomo è l’essere vivente che più di tutti ha lasciato traccia del suo passaggio, a volte di distruzione, ma anche di arte e meraviglie seguendo la necessità tutta umana di raccontare e rappresentare. Carlo Cerri riporta sul Duomo di Modena traccia di questo passaggio, trasformando la pietra dura della chiesa in forme architettoniche in dialogo con quelle della natura, che ristabilisce gli equilibri che l’uomo altera.

Nella proiezione si ritrova la forza delle suggestioni di alcuni versi danteschi, la visione immaginifica di una terra generata dal caos originario, sferzata da lame di fuoco, sino alla luce che riaffiora, alla fine della risalita per lo stretto pertugio, fuori della valle sommersa dal gelo. Dall’attraversamento del lago ghiacciato, sino al rigoglio di una foresta densissima dimora degli elementi naturali.

Carlo Cerri, dopo le prime esperienze nel teatro di ricerca e lirico, è stato light designer residente presso il Balletto di Toscana di Firenze e, dal 2001 al 2019, presso la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto di Reggio Emilia. Ha collaborato con le maggiori compagnie di danza internazionali e firmato scenografie, luci e video di spettacoli di danza di grande fama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.