Tesser: “Concentrazione e intensità, nessuna rivincita da prendere dopo l’andata” (video)

Dopo aver iniziato il 2022 così come aveva concluso il 2021, ovvero con una vittoria, comincia oggi per il Modena un trittico di partite (Entella, Reggiana e Cesena9 che potrebbe dare una prima risposta sulle speranze di arrivare vincitore alla fine di questo testa a testa con la reggiana. =ggi pomeriggio (ore 14.30) a Chiavari il Modena, reduce da tredici vittorie consecutive e alla ricerca di un altro risultato positivo per proseguire la corsa in vetta alla classifica, potrà mandare un primo segnale ai cugini. I gialli sfideranno la Virtus Entella allenata da Gennaro Volpe nel big match della quinta giornata del girone di ritorno. Partita speciale per gli ex Di Paola, Gerli e Tremolada, con gli ultimi due che saranno titolari.
Attilio Tesser, alla panchina numero 700 nel professionismo, ha parlato di concentrazione e di intensità da mettere sul campo, che è in sintetico e dà qualche rimbalzo strano al pallone.
“Dovremo essere bravi a disputare la nostra miglior prestazione possibile e ad interpretarla al meglio, anche dal punto di vista della concentrazione e dell’intensità. Giocheremo inoltre su un campo in sintetico e servirà dunque massima attenzione sotto ogni aspetto. La palla andrà attaccata e aggredita. La gara d’andata? Ci sono stati alcuni episodi. Nessuna vendetta e pensiero al passato, dobbiamo pensare a noi stessi e basta”.

Alla Reggiana si comincerà a pensare da domenica sera, oggi c’è solo la Virtus Entella. “Siamo sicuramente attesi da un trittico importante, ma dobbiamo pensare ad una partita alla volta. Il mese di febbraio sarà significativo per la volata finale, ma non decisivo. Il presente dice Virtus Entella, è una formazione in grande salute e reduce da un ottimo periodo culminato con il successo casalingo con il Gubbio. Sembra che abbiano trovato la quadratura giusta, offrendo un buon calcio nelle ultime settimane. Noi siamo ripartiti bene dopo la sosta, ci siamo allenati al meglio in questi giorni e ho avuto tante risposte positive da parte dei ragazzi. Vogliamo fare una bella partita, la squadra è pronta. C’è stato qualche acciacco, ma non è il caso di pianerci addosso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.