San Geminiano / Lettera del Vesco alla città “Giovani protagonisti del rinnovamento”

“Ritroveremo la primavera – I giovani, protagonisti del rinnovamento”. Sono proprio le nuove generazioni al centro della lettera che come ogni anno, in occasione delle celebrazioni di San Geminiano, l’Arcivescovo di Modena Don Erio Castellucci scrive alla città. Ascoltare i giovani, accompagnarli e non giudicarli, perché prima di capire come parlare loro si deve imparare ad ascoltarli e bisogna farlo con uno sguardo nuovo. Il Vescovo, da sempre molto attento alla pastorale e al mondo giovanile, dunque si rivolge anche e soprattutto agli adulti: a loro chiede di colmare il debito di ascolto che si è creato. La lunga lettera di Monsignor Castellucci si chiude poi con una proposta: organizzare a Modena, con la fine della primavera, una giornata pubblica proprio di ascolto dei giovani, nei quali siano loro a parlare. Don Erio lo chiede alla città, alle associazioni e alle istituzioni.
E sul tema del greenpass, che dal 1° febbraio sarà richiesto in molti negozi e non solo ma non nelle chiese, Monsignor Castellucci conferma la linea prevista dal protocollo sottoscritto da Cei e Governo nel maggio 2020: “Non servirà per andare a messa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.