Atletica / Stagione invernale al momento clou: in palio tricolori Assoluti Indoor e dei lanci


(uno scatto d’archivio di Jacopo Mussi in azione)

Ultimo fine settimana di febbraio e stagione invernale dell’atletica pronta a vivere il suo momento clou con l’assegnazione dei titoli italiani Assoluti per quanto riguarda l’attività Indoor, ma anche quelli relativi ai campionati invernali di lanci. La Fratellanza si presenta ai due appuntamenti in programma rispettivamente ad Ancona e Mariano Comense con diverse frecce al proprio arco e l’obiettivo di confermarsi come una delle realtà di primo piano a 360 gradi.

Ancona, otto gialloblù al via

La lunga serie di rassegne tricolori ad Ancona si completa con quella più importante che mette in palio le maglie di campioni assoluti. Per la Fratellanza ad aprire le danze sarà Lucia Quaglieri, impegnata a partire da domani mattina nel Pentathlon. La gara inaugurale saranno i 60 metri ostacoli poi, a seguire, salto in alto, lancio del peso, salto in lungo e nel pieno pomeriggio si concluderà il programma con le serie di 800 metri piani. Inizierà nel pomeriggio, invece, l’articolato programma delle gare individuali riservate esclusivamente ai migliori interpreti delle varie specialità, come lo scorso anno, e non a tutti gli atleti provvisti di un minimo. Dopo il secondo posto a livello Juniores si cimenterà anche con le grandi Sandra Milena Ferrari sui 60 ostacoli che saranno anche la prima gara di giornata. Jacopo Mussi, invece, arriva a sfidare i migliori nel salto con l’asta forte di una stagione che lo ha issato al nuovo personale di 5,11 metri. Gare sempre aperte a sorprese e con tanti possibili protagonisti quelle di mezzofondo a partire dai 1500 metri su cui sarà impegnato il nuovo acquisto gialloblù Giovanni Filippi che domenica farà il bis sugli 800. Ultima protagonista del sabato, infine, sarà Costanza Gavioli alla ricerca della zampata dopo una stagione in crescita, ma non ancora al suo massimo nel salto triplo.

Nella seconda ed ultima giornata in programma domenica, poi, fari puntati sulla velocità e più precisamente sui 60 maschili dove troveremo per i colori di casa Fratellanza Francesco Molinari, ma soprattutto Andrei Zlatan che dopo il bronzo estivo sui 100 vuole confermarsi ai vertici della specialità in una gara che dovrebbe avere come assoluto dominatore il campione olimpico Marcell Jacobs.

Infine attesa nel peso Lucy Omovbe che chiude la sua stagione con questa partecipazione agli assoluti dopo il bronzo conquistato tra le Promesse.

Lanci, attesa per Storti, Casadei e Puliserti

Dopo le due prove regionali, di cui una ospitata anche al Campo Comunale di Modena, è tempo di tricolori per i lanciatori che si disputeranno il titolo invernale. La Fratellanza proporrà al via tra i migliori interpreti alcuni dei suoi punti di forza a partire dalla gara giovanile del disco dove sarà impegnato Matteo Storti. Il mantovano approdato quest’anno sotto la Ghirlandina ha il miglior accredito del lotto e si è avvicinato alla sua miglior misura anche nella gara di Modena superando la soglia dei 51 metri. Sempre in campo maschile, ma questa volta tra gli assoluti troveremo nel martello Lorenzo Puliserti che può provare a lottare per entrare tra i migliori otto. In campo femminile, invece, avrà vita difficile la campionessa estiva in carica del giavellotto Promesse, Emanuela Casadei, che troverà sulla sua strada tante avversarie di spessore per una gara che si preannuncia aperta a diverse possibili protagoniste.

Cadetti, titoli regionali a Parma

A chiudere il fine settimana per i portacolori di casa Fratellanza saranno i giovani della categoria Cadetti a Parma, teatro dei campionati regionali individuali dopo l’antipasto di una settimana fa con le prove multiple.

Tra i possibili protagonisti in campo maschile, senza considerare eventuali sorprese derivanti dagli atleti senza accredito, troviamo Claudio De Robertis che vanta per distacco il miglior personale sui 1000 metri. Coi favori del pronostico parte anche Samuele Vecchi nell’asta fresco di personale a 3,20 metri, mentre nell’alto Davide Pagliani dispone di un buon accredito seppur i primi tre avversari siano sulla carta irraggiungibili.

In campo femminile, invece, chance per Giada Margherita Ligorio sui 1000 metri e Bheatrisha Purboo nell’alto oltre a Rita Manfredini che reduce dall’argento nelle multiple si cimenterà nei 60 ostacoli e nel salto in lungo. Infine anche tra le ragazze non dovrebbero esserci rivali nell’asta dove Ilaria La Martina è nettamente la migliore tra le accreditate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.