Il Sassuolo attacca la Fiorentina con un Ferrari in piu

Il difensore torna a disposizione dopo aver saltato il match con l’Inter e farà coppia con Chiriches

Per la sfida alla Fiorentina di mister Italiano, mister Dionisi sembra orientato ad una sostanziale riconferma della squadra che ha espugnato San Siro, potendo però contare su un Ferrari in piu. Non recuperano, invece, Toljan, Rogerio e Djuricic, che hanno lavorato a parte in settimana, ed anche Harroui è out per un problema alla spalla e oggi non ci sarà. A disposizione Ayhan, uscito anzitempo domenica scorsa. Se la difesa dovrebbe essere guidata dalla coppia Ferrari-Chiriches, con terzini Muldur e Kyriakopoulos, a centrocampo la coppia sarà Frattesi-Lopez, che dovrebbero agire dietro Berardi, Raspadori e Traoré. Quest’ultimo, vista la condizione atletica, pare imprescindibile, mentre Defrel potrà essere utilizzato a partita in corso. Davanti, come terminale offensivo, ci sarà Scamacca. La panchina offre varie soluzioni, a partire da Henrique, che rimane uno dei primi cambi scelti dall’allenatore neroverde.

Come arriva il Sassuolo.
Dionisi dovrebbe confermare dieci undicesimi della formazione che ha vinto a San Siro con l’Inter, ripartendo proprio dal modulo: il 4-2-3-1. In porta Consigli, sulle fasce Muldur e Kyriakopoulos, al centro Chiriches con Ayhan che farà posto a Ferrari, al rientro dopo la squalifica. Frattesi e Maxime Lopez nei due di centrocampo, mentre Berardi, Raspadori e Traore agiranno nel trio di mezzepunte che giocherà alle spalle dell’unica punta Scamacca.

Come arriva la Fiorentina.
Tempo di scelte per Vincenzo Italiano, che sfida il Sassuolo prima della Juve in Coppa Italia. Possibile perciò del turnover: nel suo 4-3-3, dopo la buona prova di domenica, viaggia verso la conferma Dragowski. A destra Venuti può far rifiatare Odriozola, a sinistra invece ancora Biraghi. Squalificato Milenkovic, centrali saranno Quarta e Igor. Torreira non è ancora al meglio e può far posto ad Amrabat, assieme a lui due tra Bonaventura, Maleh, Castrovilli e Duncan: favoriti questi ultimi. Davanti ancora Piatek dal 1’, in panchina uno tra Sottil e Gonzalez in favore di Saponara.

Arbitra Alessandro Prontera, della sezione di Bologna

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, G. Ferrari, Rogerio; Frattesi, M. Lopez; D. Berardi, Raspadori, Traore; Scamacca. Allenatore: Dionisi. A disposizione: Satalino, Pegolo, Ayhan, Peluso, Ceide, Tressoldi, Kyriakopoulos, Magnanelli, Harroui, Henrique, Ciervo, Defrel.

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, M. Quarta, Igor, Biraghi; Bonaventura, Amrabat, Maleh; Gonzalez, Piatek, Saponara. Allenatore: Italiano. A disposizione: Terracciano, Rosati, Odriozola, Terzic, Frison, Torreira, Duncan, Castrovilli, Callejon, Sottil, Ikoné, Cabral.

ARBITRO: Prontera

ASSISTENTI: Bresmes e Bottegoni

QUARTO UOMO: Miele G.

VAR: Aureliano

AVAR: Zufferli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.