Formula 1 / in Bahrain riecco la Ferrari, prima pole è di Leclerc

Terzo tempo e 2/a fila per Sainz, poi Perez con la 2/a Red Bull

Le prestazioni nei test e nelle libere non erano un fuoco di paglia: la F1-75 è una Ferrari che potrà dare del filo da torcere a Red Bull e Mercedes nel Mondiale 2022 di Formula 1, come hanno dimostrato le prime qualifiche stagionali, sul circuito di Sahkir in Bahrain.

Charles Leclerc si è preso con autorità la pole position, precedendo il campione del mondo Max Verstappen, mentre l’altra Rossa di Carlos Sainz ha mancato la prima fila per pochi millesimi tenendo alle spalle la Red Bull di Sergio Perez.

Quinto posto e terza fila per Lewis Hamilton su una Mercedes che ha confermato di aver ancora bisogno di una profonda messa a punto. Nota curiosa, il britannico avrà al suo fianco, come tante volte in passato, Valtteri Bottas, che però ora è al volante dell’Alfa Romeo, molto prestante grazie al motore Ferrari. LA GRIGLIA DI PARTENZA

Il Cavallino Rampante è ambizioso e il risultato delle qualifiche sembra assecondare la gran voglia di rivalsa del team e dei tifosi dopo i tanti rospi ingoiati nelle ultime stagioni. Leclerc, soprattutto, ma anche Sainz hanno mostrato in tutte tre le sessioni di aver tra le mani la macchina giusta per puntare entrambi alla prima fila. Alla fine c’è riuscito solo il monegasco – ultimo a conquistare la pole con la Rossa la scorsa stagione a Baku -, perchè Verstappen è riuscito a strappare per una manciata di millesimi il posto a Sainz. “Sono molto felice del risultato in una sessione complicata – ha detto a caldo Leclerc -. Gli ultimi due anni sono stati molto difficili per la squadra ma sapevamo che le nuove regole sarebbero state un’opportunità per noi”. “Penso che Charles se la sia meritata, la pole – ha affermato Sainz -, è stato capace alla fine di limare quel decimo in più ma anche io sono soddisfatto”. L’attesa per la gara di domani si fa quasi spasmodica, ma i ferraristi tengono i piedi per terra: “Dobbiamo cercare di concludere il weekend con un acuto – le parole di Leclerc -. Domani con le gomme non sarà facile, per il caldo e l’aumento di peso delle macchine. Bisogna mantenere la cautela. Il passo c’è ma la gara è lunga, tutto può accadere”. In agguato c’è poi un combattente come Verstappen, che dopo aver ceduto la pole non sarà disposto a fare lo stesso nella prima gara da n.1. “La macchina va bene soprattutto in gara, crediamo, e questa è la cosa più importante – ha detto l’olandese -. Alla Ferrari hanno fatto un ottimo lavoro e speriamo che sarà una gara entusiasmante”.

Ieri il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, aveva detto che non firmava per un secondo posto all’esordio stagionale. Dopo quel che si è visto, potrebbe aver ragione, anche se per il momento si gode la qualifica. “Oggi è un bel premio e una bel punto di partenza – ha affermato -. Tutto il pacchetto si comporta bene -. Siamo contenti ma domani si volta pagina, sarà una situazione diversa. Ricordiamoci dove eravamo l’anno scorso o due anni fa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.