Nottetempio / Due arresti per rapina e lesioni

Si tratta di un albanese di 23 anni e un filippino 24enne. Dopo l’udienza di convalida il Gip ha stabilito per i due la custodia in carcere.

Sviluppi dalle indagini della Squadra Mobile e la Polizia della Questura di Modena e coordinate dalla locale Procura della Repubblicaper i fatti avvenuti nello scorso week end all’interno del circolo privato modenese denominato “nottetempio”.

I FATTI

Spray urticante, così come accaduto alla Lanterna Azzurra, è stato spruzzato anche sabato notte, a Modena, al circolo “Notte Tempio”, fortunatamente senza conseguenze altrettanto drammatiche. Mentre centinaia di ragazzi assistevano al concerto del rapper Geolier, qualcuno ha spruzzato la sostanza tra la folla e nel caos ha rubato catenine e gioielli.

Veniva fermato subito un giovane albanese di 23 anni in quanto riconosciuto da alcune persone presenti, come colui che materialmente aveva utilizzato la bomboletta spray, recuperata e sopposta a sequestro. Le persone rapinate delle loro collanine in oro erano state accompagnate in Questura mentre alcune di loro riconoscevano un secondo presunto autore dei fatti.

Quest’ultimo, 24enne di origini filippine, è stato rintracciato dopo diverse ore di ricerca presso una abitazione a Mirandola ancora in possesso delle collanine in oro, successivamente riconosciute da alcune delle vittime rapinate nel locale. La perquisizione domiciliare presso l’abitazione del giovane albanese ha permesso di recuperare invece un’altra bomboletta spray al peperoncino. Anche i filmati delle telecamere hanno incastrato i due: dopo l’udienza di convalida davanti al Gip un indagato è stato arrestato, l’altro sottoposto a fermo di Polizia giudiziaria. Nei loro confronti è scattata la misura della custodia in carcere. Ai due, regolari sul territorio nazionale, era stato notificato nel 2019 l’avviso orale dal Questore di Modena per un fatto analogo commesso a Bologna nel 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.