Viareggio Cup, trionfo Sassuolo: battuto in finale l’Alex Transfiguration

I neroverdi di mister Cascione si impongono sui nigeriani ai calci di rigore 5-3- Dal dischetto è decisivo l’errore di Ahmed, mentre il Sassuolo non sbaglia: 5-3 il finale. Partita dominata sul piano del gioco dai nigeriani che hanno colto anche tre legni, ma le reti sono rimaste inviolate per 120′. Per i neroverdi è la seconda affermazione al Torneo di Viareggio, nel quale avevano già trionfato nel 2017.

Il Sassuolo si aggiudica l’edizione numero 72 della Viareggio Cup. Ci sono voluti i calci di rigori per avere ragione dei nigeriani dell’Alex Transfiguration, vera rivelazione del Torneo, dopo 120 minuti combattutissimi e ricchi di emozioni. Sassuolo impeccabile dal dischetto, sbagliano invece gli africani con Ahmed: finisce 5-3. E’ trionfo neroverde al Mannucci di Pontedera, con gli emilani che scrivono il proprio nome nell’albo d’oro del Torneo, per la seconda volta nella loro storia, con la coppa alzata da Adrian Cannavaro, figlio di Paolo, ex capitano di Napoli e Sassuolo.
IL TABELLINO

Alex Transfiguration-Sassuolo 0-0 (3-5 dcr)

Alex Transfiguration: Olisa, Olamijide, Oyedele, Akinsanmiro, Odunsi, Okoro (57’ Ogundana), Obasi (88’ Moshood), Ogungbe, Agbede (57’ Ezekiel), Ahmed, Alfred.

A disposizione: Amaechi, Yakubu, Anoliefota, Abubakar.

All.: Ibe Johnson.

Sassuolo: Theiner, Mandrelli (88’ Ughetti), Cannavaro, Loeffen, Baldari (60’ Sasanelli), Martini, Kumi, Zafferri (70’ Lolli), Leone, Toure, Ferrara (70’ Sighinolfi).

A disposizione: Bonucci, Incerti, Catanzaro, Cinquegrano, Foresta, Cottone, Loporcaro, Lombardo, Henriksen, Bruno.

All.: Emmanuel Cascione.

Arbitro: Sig. Meraviglia di Pistoia.

Assistenti: Sig. Garzelli di Livorno e Sig. Berti di Prato.

Note: ammoniti Toure (S), Oyedele (A), Moshood (A), Leone (S).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.