Si prepara l’estate in città, al via le proposte dei gestori

Il settore Servizi educativi ha pubblicato gli avvisi finalizzati a creare due albi comunali di gestori di attività estive per le fasce 9-36 mesi e 3-13 anni. Domande entro il 15 aprile

In previsione delle attività ludico ricreative dell’estate il Comune di Modena ha pubblicato on line sul sito del Settore Servizi educativi gli avvisi pubblici per la costituzione di due elenchi di soggetti gestori di proposte estive, uno per le attività destinate alla fascia d’età 9-36 mesi e uno per quelle rivolte alla fascia 3-13 anni.

“Non vogliamo arrivare impreparati all’appuntamento con l’estate conoscendo bene aspettative e bisogni delle famiglie – afferma l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi – In attesa dell’adozione delle normative nazionali e regionali in materia di attività estive per bambini e ragazzi, stiamo quindi già preparando il piano per l’estate. Anche quest’anno il Comune intende agire come cabina di regia di un sistema accogliente e inclusivo, oltre che rispettoso delle disposizioni anti-Covid che eventualmente saranno decise. Saremo quindi punto di riferimento della programmazione estiva coinvolgendo più soggetti possibile dell’associazionismo sportivo e culturale per rispondere al meglio alla pluralità di richieste delle famiglie”.

In questo periodo usciranno diversi bandi per agevolare gestori dei centri estivi e famiglie che vorranno usufruirne; gli uffici sono al lavoro per costruire un quadro quanto più ricco e completo, oltre che per snellire le procedure autorizzative ai gestori in regola con le disposizioni. Con l’adesione agli albi, i gestori potranno accedere alle misure incentivanti previste dall’amministrazione, ovvero: ricevere le iscrizione delle famiglie che avranno presentato domanda per i voucher a sostegno delle spese per attività estive che verranno messi a disposizione dall’amministrazione comunale, anche tramite l’adesione al progetto della Regione Emilia-Romagna “Conciliazione Vita-lavoro”, nel momento in cui verranno perfezionate le relative misure; fare richiesta di personale educativo assistenziale per la partecipazione alle attività estive di bambini e bambine con disabilità; fare richiesta di utilizzo di locali di proprietà comunale, nel caso non dispongano di una sede adeguata; essere inseriti nel materiale informativo predisposto dal Settore a sostegno dell’iniziativa.

Nella pagina dedicata del sito internet del Comune di Modena (www.comune.modena.it/servizi/educazione-e-formazione) i gestori interessati potranno consultare tutte le informazioni necessarie e scaricare i moduli che andranno inviati, (compilati e sottoscritti dal legale rappresentante) entro il 15 aprile per posta elettronica certificata (alla casella pec: casellaistituzionale049@cert.comune.modena.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.