Terremoto nella Bassa: nel decimo anniversario arriva Mattarella

Il presidente della Repubblica visiterà l’area il 20 maggio

L’invito era stato spedito dal Governatore Stefano Bonaccini già da qualche mese. Ora la risposta positiva e la conferma ufficiale, per bocca dello stesso Bonaccini: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella visiterà la Bassa colpita dal terremoto del 2012 il prossimo 20 maggio, giorno del decennale del sisma. Ancora da definire itinerario e programma dettagliato della visita, ma dal Quirinale è arrivato l’atteso sì. A confermarlo in modo definitivo, da Medolla – uno dei Comuni più colpiti dalle scosse del 20 e 29 maggio 2012 – è stato proprio il presidente della Regione Bonaccini. Sarà la quarta visita in territorio modenese per Mattarella, la prima dopo la rielezione di gennaio. Il primo contatto il 25 aprile 2017, quando Mattarella fece visita a Carpi e all’ex campo di Fossoli nel 72’ anniversario della Liberazione. Un mese più tardi, Mattarella si fermò invece a Mirandola per partecipare a un convegno sulla ricostruzione e per visitare il tecnopolo del biomedicale e il nuovo polo scolastico. Infine a marzo del 2019 Mattarella è stato di nuovo a Modena per ricordare la figura di Marco Biagi, il giuslavorista di Unimore ucciso dalle nuove BR. Ora, quattro mesi dopo la rielezione e il secondo mandato al Quirinale, la quarta visita in territorio modenese. La più simbolica, a 10 anni esatti dal sisma.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Santa Messa in suffragio delle vittime delle stragi di Bologna e di Ustica, 30 luglio 2020. ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.