Muore sul colpo investita dal bus

Una donna di 65 anni travolta in viale Martiri della Liberta da un mezzo di Seta. Inutili i soccorsi.

Incidente mortale questa mattina, su viale Martiri della Libertà, che circonda il centro storico di Modena. Circa all’altezza dell’incrocio con via Saragozza una donna di 65 anni, a piedi, è stata investita da un autobus della linea 12 che viaggiava sulla corsia preferenziale. Sul posto il 118 ma per la vittima non c’è stato nulla da fare. La polizia locale sta ora ricostruendo l’accaduto: dalle prime informazioni la donna stava attraversando al semaforo quando è arrivato il mezzo Seta da via Cavedoni, svoltando sul viale. Entrambi avevano il semaforo verde.

IL COMUNICATO DI SETA

SETA rende noto che oggi, alle ore 09:20 circa, un autobus in servizio sulla linea urbana 12 di Modena è entrato in collisione con una donna che stava attraversando Viale Martiri della Libertà in direzione di via Saragozza. L’impatto ha avuto conseguenze fatali, la donna è morta sul colpo.

Al momento dell’incidente a bordo del bus non vi erano passeggeri. L’autista (S.F. di 52 anni, in servizio da oltre 21 anni), sceso dal mezzo ed accortosi dell’accaduto ha accusato un malore. I sanitari del 118, prontamente intervenuti con un’autoambulanza ed un’auto medica, non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna; successivamente, hanno condotto in ospedale l’autista del bus in via cautelativa per accertamenti.

Il bus proveniva da via Cavedoni: giunto all’intersezione con viale delle Rimembranze ha svoltato a destra in direzione di Largo Garibaldi percorrendo la corsia preferenziale. L’esatta dinamica dell’incidente è attualmente al vaglio della Polizia Locale di Modena, che ha effettuato i rilievi di legge e provveduto a regolare il traffico in zona. Sul bus è presente un sistema di videosorveglianza, le cui immagini saranno messe a disposizione degli agenti di Polizia per ulteriori accertamenti.

La Direzione aziendale di SETA formula le più sincere condoglianze ai famigliari della vittima, ed esprime altresì piena vicinanza al proprio dipendente, conducente di mezzo pubblico con ampia esperienza di servizio.

L’azienda, infine, ringrazia gli operatori sanitari del 118 e gli agenti di Polizia intervenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.