Otto band nel week end alla Tenda nel segno del rock

Venerdì 20 maggio si esibiscono cinque gruppi emiliani nel mini-festival “Heart Shaped night”, sabato 21 sul palco sale anche la formazione milanese Il corpo docenti

Due serate all’insegna del rock, con una “rosa” di otto band che si alternano sul palco di viale Monte Kosica, in alcuni casi per la prima volta. C’è la musica dal vivo al centro del fine settimana della Tenda, dove venerdì 20 e sabato 21 maggio prosegue, dando spazio e visibilità alle formazioni provenienti anche dal territorio, la rassegna culturale inserita nell’ambito delle attività proposte dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. I due appuntamenti live, curati dall’associazione Intendiamoci, sono a ingresso gratuito e l’accesso dalle ore 21 è consentito solo agli spettatori in possesso di mascherina Ffp2. Si consiglia la prenotazione sul sito web www.comune.modena.it/latenda.

In particolare, venerdì 20 si svolge il mini-festival “Heart Shaped night”, realizzato in collaborazione con Undernoise Modena crew. Nell’occasione la Tenda ospita il live di cinque band emiliane che rappresentano alcune delle realtà più importanti nel panorama post-hardcore e noise italiano, tutte o quasi al primo live in assoluto in viale Monte Kosica. In ordine di esibizione si comincia con i Gres, quartetto di base modenese che raccoglie musicisti già presenti in formazioni di lungo corso dell’underground modenese (My Speaking Shoes, Reverve, Moscova). Si continua con i Collars, progetto nato nel 2018 e con all’attivo un primo lavoro in studio intitolato “Tracoma”. Si prosegue poi con i The Jackson Pollock, powerduo chitarra voce e batteria originario di Bologna, per concludere infine la serata con i due nomi principali del bill: Lleroy e Marnero. I Lleroy sono un trio proveniente da Jesi, attivo nella scena underground italiana sin dagli anni 2000; in quasi un ventennio di attività hanno pubblicato cinque album in studio, di cui l’ultimo, intitolato “Nodi”, è uscito alla fine di aprile. Headliner della serata sono invece i bolognesi Marnero, nati dalle ceneri di una formazione notissima della scena indipendente italiana come i Laghetto. Durante oltre quattordici anni di attività – il loro esordio è datato 2008 – si sono affermati come una delle voci di maggior rilievo in ambito post-hardcore, affiancando a una prolifica vena realizzativa in studio di registrazione un’intensa attività live.

Sabato 21, invece, a salire sul palco sono tre band, di cui due già ospitate in precedenza in più di una occasione (Il Corpo docenti e La Convalescenza), mentre per gli Antartica si tratta di un esordio assoluto. In particolare, i milanesi de Il Corpo docenti hanno da poco pubblicato il loro ultimo lavoro in studio, intitolato “Un posto sicuro”, mentre i modenesi de La Convalescenza e i vicentini di Antartica hanno da poco fatto uscire, o sono in uscita, i rispettivi nuovi singoli.

Il cartellone completo e le modalità di prenotazione delle iniziative sono consultabili online su www.comune.modena.it/latenda e sulla pagina facebook “La Tenda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.