Guasto alla linea Enel. Maxi black-out a Maranello

Guasti sulla rete elettrica causati dal caldo e dall’elevata richiesta di energia per i condizionatori: il punto del Comune

migliaia di famiglie al buio per ore. Salta prova di maturità. Problemi non solo a scuola, ma anche in tutto il comune. Numerosi disagi e danni alle famiglie per elettrodomestici che hanno riportato dei guasti.

Caldo, tanto caldo e condizionatori accesi nelle case. La combinazione ha causato il black out che ha lasciato al buio ampie zone di Maranello dalla sera di ieri e fino a questa mattina alle 6 quando la situazione è tornata alla normalità. Va però detto chhe distacchi di corrente, in zone più circoscritte e per meno tempo, si erano già verificati a maccchia di leopardo anche nei giorni scorsi.

Annullata la seconda prova di maturità al Ferrari

Tra i disagi anche l’annullamento della seconda prova di maturità, prevista come nel resto d’Italia per oggi, all’istituto Ferrari. Il secondo scritto è stato riprogrammato per domani – fa saapere la Provincia – dopo che già dalle prime ore di questa mattina la situazione è tornata alla normalità. E comunque, per domani è stata individuata anche una eventuale soluzione alternativa.

LA NOTA DEL COMUNE DI MARANELLO
Il Comune di Maranello con una nota ha voluto fare il punto della situazione in merito al black out che ha interessato il territorio nelle scorse ore. Dal Comune spiegano che il black out è stato causato da guasti alla rete di Enel, dovuti alle alte temperature combinate all’incremento dei carichi sulla rete stessa legati prevalentemente all’uso degli impianti di condizionamento. Intorno alle 19 di ieri la zona dell’IIS Ferrari di via Dino Ferrari è rimasta senza corrente elettrica, poi durante i primi tentativi di rialimentazione della corrente si sono verificati altri guasti in diversi punti della rete. Per far fronte al disservizio è stato attivato il Centro Operativo Comunale (COC), che ha visto al fianco del personale del Comune i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, la Consulta di Modena, il 118, la Polizia Locale, i Carabinieri e la Stazione Radio, e sono stati contattati uno ad uno durante il black-out, per telefono o citofonando a casa, tutti i cittadini potenzialmente fragili residenti in zona. Inoltre sono state installate sette torrette illuminate in altrettanti punti della città. Oltre ai tecnici Enel – supportati da imprese esterne -, il sindaco, alcuni assessori e il personale del Comune sono stati presenti sul posto tutta la notte, in costante contatto con Enel, fino al ripristino della corrente, avvenuto tramite bypass intorno alle 6 di questa mattina. Dal Comune precisano che nell’ultima settimana si erano verificate diverse interruzioni di corrente lungo la rete Enel, più brevi e circoscritte; di volta in volta Enel è intervenuta sulla propria rete, spiegando che gli episodi erano stati causati dalle alte temperature degli ultimi giorni, combinate all’incremento dei carichi dovuto agli impianti di condizionamento. Il Comune specifica anche che l’amministrazione, ancor prima delle interruzioni di corrente, si era attrezzata preventivamente per gli eventi del Giugno Maranellese – compresa la Notte Rossa – con generatori supplementari, proprio per non incidere sulla rete Enel per la fornitura di energia necessaria alle iniziative e per evitare incrementi di carico pericolosi per la tenuta del sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.