I ragazzi protagonisti di azioni di cittadinanza attiva

“Under 18, la città è con te” è il progetto di educazione alla legalità promosso da La Porta Bella e dal Comune in corso a Vaciglio, alla Madonnina e agli Orti di viale Gramsci.

Rendere i ragazzi più giovani protagonisti di azioni di cittadinanza attiva è l’obiettivo del progetto di educazione alla legalità “Under 18, la città è con te” che coinvolge tre gruppi di under 18 dei Centri di aggregazione giovanile (Cag) Le Torri, a Vaciglio; Pu.Ma, alla Madonnina; Orti sociali di viale Gramsci.

Promosso dalla cooperativa La Porta Bella, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche per la legalità del Comune di Modena e con il contributo della Regione Emilia Romagna, il progetto è stato presentato questa mattina, nel corso di un incontro agli Orti di viale Gramsci, al quale hanno partecipato l’assessore alle Politiche per la legalità Andrea Bosi, il presidente di La Porta Bella Andrea Atti, Elena Prandini, la grafica che ha realizzato il materiale comunicativo del progetto e i ragazzi che ne sono i protagonisti.

Come sottolinea l’assessore Bosi, “l’attività svolta con questi ragazzi rientra nel programma di azioni per la promozione della legalità e della cittadinanza attiva che il Comune sta portando avanti da anni, con un’attenzione particolare ai nostri ragazzi e al loro futuro, che è anche quello della comunità a cui appartengono. In questo caso, abbiamo sperimentato una modalità nuova ma appoggiandoci, come sempre, alle risorse sociali del territorio che sono fondamentali”.

Il progetto, già in corso e che si sta avviando alla fase pubblica, coinvolge complessivamente 16 ragazzi dei tre centri giovanili in ognuno dei quali è stato organizzato un campus dedicato a un tema specifico legato al quartiere intorno al quale stimolare la partecipazione attiva dei ragazzi. Alla Madonnina si è scelto di affrontare il tema “Mobilità sicura e sostenibile” con l’obiettivo di creare una comunità sociale all’interno della quale i ragazzi siano gli uni responsabili degli altri anche negli spostamenti sul territorio, in sicurezza e con mezzi ambientalmente sostenibili. A Vaciglio, i ragazzi si sono occupati di “I giovani e il futuro” con l’obiettivo di individuare nuovi riferimenti che possano essere di aiuto per crescere nell’impegno verso la propria comunità. Agli Orti di viale Gramsci il lavoro si è concentrato su “Rispetto per l’ambiente e cura dei luoghi comuni” con l’obiettivo di far vivere ai giovani questi luoghi con rispetto e attenzione.

I progetti sono stati elaborati nelle tre giornate di campus per ciascun gruppo, nel corso delle quali i ragazzi hanno incontrato commercianti e cittadini e hanno anche ideato e sviluppato un logo e una campagna social per la diffusione del progetto che sono diventati adesivi e spille da esporre nelle vetrine e distribuire nei quartieri.

Il progetto si concluderà con un tris di eventi pubblici aperti alla comunità dei quartieri, alle istituzioni e alle Forze dell’ordine. Gli appuntamenti, con cocomerata, sono il 5 luglio agli Orti, il 12 luglio al Net garage Le Torri, il 26 luglio alla Madonnina.

Infine, tutto il materiale raccolto e realizzato nell’ambito del progetto (racconti, interviste, campagne comunicative) darà vita a un docufilm che sarà presentato nel mese di settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.