Marano / la festa della birra e del luppolo autoctono (video)

NEL FINE SETTIMANA LA “MARANO WILD HOPFEST 2022”

Marano sul Panaro sarà per due giorni la capitale del luppolo, venerdì 8 e sabato 9 luglio ritorna infatti, dopo due anni sospensione a causa del covid, l’ottava edizione della “Festa del luppolo autoctono – Marano Wild-Hopfest” che vede quest’anno la partecipazione di sei birrifici tra i migliori in Italia più uno ospite dall’estero: birra Elvo di Biella, birrificio Muttnik di Pavia, birrificio War di Milano, Alder beer di Monza e Bere buona birra di Milano, Beer belly di Modena, Labeerinto di Modena e ospite speciale il birrificio sloveno Green gold brewing.

I food corner previsti sono quelli dell’antica pasticceria Messori, di Elvo street food on fire e de i Toscanacci dell’Abetone con cucina tipica toscana.

Presenti inoltre quattro gruppi musicali, Leleabi, Cappi Lione Cocetti trio, Dj Ferro e the Groovies che si esibiranno nel corso della manifestazione.

La manifestazione non è solo l’occasione per presentare le novità sullo studio e la ricerca sul luppolo, ma negli anni si è affermata come happening festoso ed evento di riferimento per tutto il settore birrario e a livello nazionale.

Previste degustazioni di birre ottenute con luppoli italiani, una visita al luppoleto e al campo collezione, workshop e laboratori, la possibilità di degustare i prodotti dei migliori birrifici.

Il programma prevede nella giornata di sabato il convegno “2012-2022 dieci anni di luppolo autoctono italiano”, con la rassegna dei principali traguardi che hanno segnato questi dieci anni del progetto di ricerca con l’università di Parma e con l’aggiornamento sullo stato dell’arte dell’attività di ricerca e sulle correnti attività.

Questo evento nasce come naturale evoluzione del progetto di ricerca sui luppoli indigeni locali avviato dal Comune in collaborazione con il dipartimento di scienze degli alimenti dell’università di Parma e supportato da Italian hops company di Modena, prima azienda italiana per la produzione di luppolo in scala commerciale.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA

IN UN CONVEGNO IL PUNTO SUI DIECI ANNI DEL LUPPOLO

L’ottava edizione della Festa del luppolo autoctono di Marano prende il via venerdì 8 luglio alle ore 17.30 con l’apertura dello spine e food corner e alle ore 20.00 con il laboratorio 1 – Gli abbinamenti in ogni forma, un percorso di gusto e gusti nell’incontro tra cibo e birra attraverso il food pairing di quattro piatti per quattro birre. Il relatore sarà Simone Cantoni, degustatore, giudice birrario internazionale, docente e beerwriter. Alle ore 21.00 musica live con Cappi Lione Cocetti trio, gruppo jazz/fusion modenese composto da Andrea Cappi (tastiere), Gianluca Lione (basso elettrico) e Riccardo Cocetti (batteria) con un repertorio che spazia da brani originali a rivisitazioni di artisti quali Corea, Henderson, Shorter, Hancock.

Alle ore 21.30 ci sarà il laboratorio “Una pinta di cocktail! birra e luppolo secondo il bartender!” curato da Simonmattia Riva – degustatore, giudice birrario internazionale, docente e beerwriter mentre alle ore 22.30 si esibirà Leleabi, che propone un viaggio tra gli strumenti a percussione.

Sabato 9 luglio alle 10.30 ci sarà il convegno “2012-2022 dieci anni di luppolo autoctono italiano” con il punto della situazione dei principali traguardi che hanno segnato questi dieci anni del progetto di ricerca con tutti i protagonisti e l’aggiornamento sullo stato dell’arte dell’attività di ricerca e sulle correnti attività. Ci sarà inoltre la presentazione delle birre prodotte con luppolo autoctono di Marano e l’incontro con i produttori. A seguire ci sarà il beer-brunch per gli ospiti del convegno, con degustazione di birre prodotte con luppoli autoctoni di Marano.

Alle ore 15.00 aprirà lo spine e food corner e ci sarà un workshop per coltivatori dal titolo “Coltivare luppolo in Italia” in cui saranno esplorati gli aspetti di avviamento di un luppoleto: impiantistica, macchinari e processazione, nuove varietà italiane, fitosanitari e patologie, costi e ricavi di una coltura innovativa.

Alle ore 18.00 ci sarà il laboratorio “Come imparare a valutare e riconoscere il luppolo, un viaggio alla scoperta della selezione del luppolo tramite l’olfatto: selezione di varietà, caratterizzazione aromatiche prima e dopo il suo utilizzo in produzione” a cura di Alessandra Agrestini, degustatrice, giudice birrario internazionale, docente e beerwriter. Alle ore 19.00 sarà la volta del laboratorio

dal titolo “Il luppolo italiano nella birra”, con la degustazione di tre birre prodotte esclusivamente con luppolo autoctono di Marano a cura di Simone Cantoni e a seguire il laboratorio “Beerbetto: luppoli, birra e gelato, : la sfida dolce/amaro del gelato alla birra curato da Riccardo Grana Castagnetti, homebrewer, giudice birrario, docente e presidente dell’associazione Birra divin piacere.

Il festival si concluderà alle ore 21.00 con la musica dal vivo di Dj Ferro e dei The Groovies.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.