Castelfranco Emilia, semaforo verde per un nuovo intervento di riqualificazione

Sarà un nuovo intervento di manutenzione a tutto tondo – in attesa di altri che partiranno fine a fine 2022 – quello che prenderà il via nei prossimi giorni sul territorio di Castelfranco Emilia: dalle strade bianche alla manutenzione degli asfalti, fino all’ammodernamento della segnaletica stradale, con la lente d’ingrandimento puntata pressoché su tutto il territorio, in una logica centripeta, dalle frazioni alla città, per un investimento complessivo di quasi mezzo milione di euro. A tanto ammonta, infatti, questo ulteriore step nella road-map pianificata dalla Giunta Gargano. Entrando nel dettaglio, questo nuovo stralcio riguarda in particolare una lunga serie di interventi su tutte le “strade bianche” del territorio: a questa voce sono stati destinati 125mila euro e si procederà secondo la scala di priorità studiata dettagliatamente dagli Uffici tecnici del Comune, con precedenza alle zone che hanno maggiori necessità rispetto ad altre. Un intervento, questo, che sarà ultimato entro la fine di settembre.

Contestualmente, attraverso l’Accordo quadro ai sensi dell’Art.54 del Codice degli Appalti e con un investimento di complessivo di 200mila euro, scatterà anche un’ampia azione di manutenzione ordinaria degli asfalti stradali, dalle periferie sino alla Città: si procederà per step con i lavori che saranno completati entro la fine dell’anno e si tratterà di interventi mirati per necessità specifiche. Si interverrà, a titolo di esempio, con la sistemazione degli sfondamenti del manto stradale dovuti alla presenza dei fossi e al passaggio di traffico pesante (come trattori con ampi rimorchi o camion di grossa portata) su via Canale lato est, su via Cirione e su via per Riolo; insieme a queste strade, ce ne saranno diverse altre dove si procederà anche alla sistemazione delle buche, oltretutto attraverso l’utilizzo di un moderno macchinario ad infrarossi con l’intento di innovare per aumentare l’efficacia degli interventi proprio rispetto al tema delle buche.

Al contempo, è prevista in cronoprogramma un’ulteriore implementazione dei lavori di completo ammodernamento della segnaletica stradale dell’intero territorio: in questo caso si tratta di interventi avviati quest’anno nell’ambito del triennio 2022/23/24, con un investimento complessivo di 295mila euro (circa 100mila per l’anno in corso).

“Stiamo continuando a rendere concreti tutti gli impegni assunti nei confronti di tutta la nostra Comunità – dichiara il Sindaco di Castelfranco Emilia Giovanni Gargano ponendo l’accento su – due aspetti in particolare, per me di eguale importanza e priorità: manutenzione e sicurezza. Sono queste infatti le due direttrici che abbiamo assunto come faro centrale d’indirizzo anche per questa ulteriore fase di intervento su tutto il territorio. E quando dico tutto – ha rimarcato – intendo proprio una mappatura di lavori che vada a coprire tutta l’area territoriale, dalle frazioni alla Città, dalle strade di campagna alla segnaletica stradale, dalla manutenzione ordinaria e straordinaria del manto stradale, copertura delle buche compresa.  Stiamo proseguendo, come è evidente, per fasi, attraverso un percorso debitamente studiato e progettato dai nostri dirigenti e dai nostri tecnici, che non finirò mai di ringraziare per qualità e quantità operativa, e passo dopo passo completeremo l’intero raggio d’azione, non lasciando nulla e nessuno indietro”.

“L’area del nostro territorio è una delle più vaste in assoluto dell’intera Provincia di Modena – aggiunge l’Assessore alla Manutenzione e al Decoro Urbano Matteo Silvestri – e, pur volendo, non riusciamo ad essere contemporaneamente ovunque, ma in piena coerenza a quanto prospettato dal momento del nostro insediamento, stiamo procedendo con la totale riqualificazione del territorio, non lasciando nulla di intentato. A beneficio in particolare anche di quelle zone che hanno magari dovuto attendere qualche tempo in più: anzi, il più delle volte con una direzione concentrica che dalle periferie va verso il cuore della città”.  
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.